Graduatorie Gps e supplenze

Supplenze Gps 2022: la differenza tra cattedre con organico di diritto o dell’autonomia e cattedre disponibili ma non vacanti presenti nell’organico di fatto

Proseguono alacremente le attività degli uffici scolastici provinciali e delle scuole polo (il cui ruolo diventa sempre più indispensabile per ridurre i tempi e il margine di errore) utili alla verifica delle domande presentate dai candidati interessati alla pubblicazione delle graduatorie Gps. La fase successiva sarà poi caratterizzata dalla presentazione dell’istanza delle 150 preferenze.

Impossibile la contemporaneità in tutta Italia

Il ministero ha indicato la fine di luglio come scadenza non tassativa ma che sarebbe molto importante rispettare al fine di poter poi proseguire con le operazioni successive prima che scatti il conto alla rovescia in vista del prossimo anno scolastico.

Assicurare la contemporaneità della pubblicazione su tutto il territorio nazionale diventa pressochè impossibile, ma in ogni caso gli uffici scolastici provinciali e le scuole polo sanno bene che l’ultima settimana di luglio è quella in cui in un modo o nell’altro bisogna aver completato la verifica delle domande ricevute.

Verifica di eventuali errori materiali

Questo per fare in modo da non portarsi dietro strascichi nel mese di agosto, quando si verificherebbe poi una pericolosa sovrapposizione con altre procedure imminenti. Una volta completata la procedura, il ministero si aspetta che tutti gli uffici scolastici riescano a pubblicare sui propri siti le graduatorie provinciali. I diretti interessati potranno poi verificarle mediante il canale delle istanze online.

Resterà sempre l’opportunità di sfruttare qualche giorno per verificare eventuali errori materiali. In linea di massima si tratterà poi di graduatorie definitive che serviranno per assegnare le cattedre annuali, fino al 30 giugno o fino al 31 agosto.

L’assegnazione delle cattedre

Le cattedre con organico di diritto o dell’autonomia sono quelle disponibili e vacanti fino al 31 agosto 2023 e vengono assegnate con contratto a tempo determinato. Invece le cattedre disponibili ma non vacanti o comunque presenti nell’organico di fatto, anche se fossero vacanti, sono disponibili fino al 30 giugno 2023.

La pubblicazione delle Gps non è però l’unica incombenza cui devono assolvere gli uffici scolastici provinciali. Diventa infatti indispensabile definire l’organico di fatto, utile a capire l’esatta disponibilità dei posti. Solo dopo si potranno assegnare le supplenze.