Istanze online, Scuola

Istanza informatizzazione nomine supplenze: conviene ordinare le scelte selezionando prima le scuole, i distretti o comuni indicando solo una data e poi ripetere l’operazione con l’altra

L’istanza informatizzazione nomine supplenze utile per la scelta delle 150 preferenze utili per l’anno scolastico 2022/23 è entrata a pieno regime dopo una prima giornata in cui si è registrato un ritardo nella disponibilità della piattaforma su Istanze Online. In realtà alcune problematiche continuano a persistere, come ci confermano alcune segnalazioni che giungono in redazione, ma sembra essere più una casistica isolata a fronte di una procedura che per il momento non sta dando problematiche sostanziali.

Come compilare l’istanza

In attesa di capire se le ore di ritardo con cui la procedura è stata avviata rispetto ai programmi del ministero verranno recuperate nell’ultima parte di disponibilità della finestra temporale che si chiude il 16 agosto, le attenzioni dei candidati sono tutte concentrate sulle modalità di compilazione dell’istanza, in modo da massimizzare le possibilità di successo e soprattutto coniugarle con le proprie esigenze.

Uno dei dubbi principali è inerente la scelta della supplenza al 30 giugno o al 31 agosto. Il presupposto è che si tratta di due tipologie di posto differenti. Ogni candidato ha la possibilità di scegliere se se inserirle in un unico rigo oppure effettuare una selezione separata.

La scelta delle date

Orizzonte Scuola suggerisce di effettuare una selezione separata. La soluzione ideale, per dare preferenza alla data, è quella di ordinare le proprie scelte selezionando prima le scuole, i distretti o comuni solo con il 31 agosto. In seconda battuta si possono selezionare le scuole, i distretti o comuni con il 30 giugno. In questo modo il sistema selezionerà un ordine di preferenza delle sedi ma anche di tipologia di contratto, nel caso in cui il candidato sia interessato a questo tipo di selezione.

L’algoritmo delle supplenze

Il sistema segue un algoritmo preciso in base al quale rispetta l’ordine di scelta del candidato, che ha quindi la possibilità di orientarlo, compiendo le scelte giuste, a proprio piacimento nei limiti della disponibilità delle scuole. Allo stesso modo i candidati possono partecipare per le supplenze annuali, fino al termine delle attività didattiche e su spezzone, indicando le preferenze.

Il sistema dà anche l’opportunità di selezionare l’ordine di gradimento tra le supplenze annuali, fino al termine delle attività didattiche e su spezzone, seguendo quindi l’ordine orario, stesso insegnamento, insegnamento diverso.