Graduatorie Gps e supplenze

Rettifica punteggio Gps: attenzione a tempistica e modalità di presentazione reclami, se necessario per eventuali errori materiali o omissioni inerenti la propria posizione

Siamo nella fase calda della pubblicazione delle Graduatorie GPS per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24 e soprattutto nella fase della correzione, nei limiti del possibile, degli errori che in base ai reclami dei candidati gli Uffici Scolastici cercano di sanare.

Gli errori del sistema

Minore sarà il numero di errori nella fase finale di pubblicazione delle graduatorie, minore sarà il rischio di incorrere successivamente in ulteriori ritardi per sanare gli stessi. E soprattutto per cercare di conferire la regolarità maggiore possibile a tutta la procedura.

Purtroppo bisogna riscontrare che il numero di errori segnalati è ancora alto. Gli errori che dipendono dal sistema sono più facilmente risolvibili, quelli che dipendono dal imprecisioni inerenti singoli candidati comportano una procedura più laboriosa.

In alcuni casi si è assistito a una esclusione di massa di alcuni candidati pur non essendoci alcuna motivazione, in altri casi è necessario ripristinare i servizi mancanti e rettificare alcuni punteggi.

Come fare ricorso

Le graduatorie, lo ricordiamo, vengono pubblicate in via definitiva e l’unica strada per i candidati che riscontrano imprecisioni è quella di presentare ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni oppure ricorso giurisdizionale al competente T.A.R., entro 60 giorni.

Attenzione a tempistica e modalità di presentazione dei reclami, se è necessario per eventuali errori materiali o omissioni inerenti la propria posizione. Per la segnalazione di errori materiali o omissioni in riferimento esclusivamente alla propria posizione, alcuni Uffici Scolastici mettono a disposizione uno specifico indirizzo mail.

Aspiranti in prima fascia Gps

Gli errori in ogni caso sono inerenti alle più disparate fattispecie, e questo complica il lavoro di verifica e correzione da parte degli uffici scolastici. In alcuni elenchi compaiono ancora gli aspiranti della prima fascia GPS che non hanno sciolto la riserva entro il 21 luglio. In altri casi ci sono errori nei punteggi, in altri casi ancora si assiste a mancate prese in carico di errori delle GPS 2020.

La correttezza dei punteggi diventa fondamentale per coloro i quali risultano correttamente inseriti in GPS, dal momento che potranno presentare domanda per l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno 2023.