Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Graduatorie provinciali per le supplenze Gps 2022: caos tra errori ed esclusioni ingiustificate, impossibili cattedre all’1 settembre, chiesto ripristino convocazioni in presenza

La domanda principale per quel che riguarda la procedura di assegnazione delle supplenze Gps riguardava eventuali miglioramenti che il ministero sarebbe stato in grado di apportare rispetto allo scorso anno, quando una serie di errori e imprecisioni costarono caro a diversi insegnanti.

Caos nelle graduatorie

A giudicare da quello che sostengono i sindacati, la situazione non si può definire migliorata, nonostante anche a livello di tempistiche il ministero abbia fatto di tutto per arrivare in maniera più comoda alla fase finale della procedura.

Secondo Gilda, anche quest’anno si stanno ripresentando gravi problemi legati alle procedure per il reclutamento dei docenti. Sarebbero moltissimi infatti gli errori che si stanno riscontrando nella pubblicazione delle graduatorie provinciali per le supplenze. Errori che seguono quelli già verificati nelle prove scritte dei concorsi. Una situazione che metterebbe in evidenza, di fatto, il fallimento della procedura messa in atto dal ministero in base alla quale sono stati anticipati i tempi di pubblicazione delle graduatorie.

Impossibile avere tutti i docenti in cattedra dal 1 settembre

Secondo Gilda insegnanti, la situazione è di caos, e sarà impossibile avere tutti i docenti in cattedra dal 1 settembre.

La soluzione, secondo la Gilda degli Insegnanti, sarebbe quella di modificare i sistemi di reclutamento. Presupposto fondamentale sarebbe rinviare le date per la presentazione delle domande di supplenza. Da rivedere anche la tempistica e le modalità per la lavorazione delle graduatorie. In particolar modo, per le Gps non si riscontra miglioramento in seguito all’informatizzazione del sistema.

Ripristino delle convocazioni in presenza

In queste ore gli uffici scolastici provinciali stanno pubblicando le graduatorie ed è già possibile inoltrare le domande di supplenza. Il problema è che molti docenti non potranno partecipare perché il sistema informatico li ha immotivatamente espulsi dalle graduatorie. Un problema per i diretti interessati e per gli uffici territoriali che saranno costretti agli straordinari in modo da recuperare gli inserimenti di coloro i quali sono stati ingiustamente esclusi consentendo loro di inserire le domande entro il 16 agosto. Anche la difformità di valutazione tra i vari Usr non gioca a favore della regolarità delle procedure. Per questo Gilda chiede il ripristino delle convocazioni in presenza.