Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Scelta 150 scuole Gps 2022: chi non presenta domanda può comunque essere chiamato da una delle scuole inserite nell’istanza presentata entro il 31 maggio, se c’è disponibilità

Via alla scelta delle 150 scuole per le gps 2022. La procedura attiva dal 2 agosto ore 9 a mercoledì 16 agosto ore 14 è già partita male dal momento che all’orario prefissato Istanze Online non era ancora pronto per consentire l’accesso alla presentazione delle domande. La procedura è propedeutica all’attribuzione degli incarichi residui al 31 agosto e di quelli al 30 giugno 2023.

A chi è riservata la domanda

La possibilità è riservata a coloro che risultano regolarmente inseriti nelle GaE 2022/25 e nelle GPS prima e seconda fascia per il biennio 2022/24, posto comune e sostegno. Restano esclusi dalla procedura i docenti che non rientrano nelle graduatorie, che gli uffici scolastici hanno provveduto a depennare apposito e motivato decreto.

Non c’è una stretta correlazione tra presentazione della domanda e punteggio ottenuto. Nonostante le indicazioni del ministero nei confronti degli uffici scolastici affinchè rispettino le tempistiche, è molto probabile che entro la data di scadenza per la presentazione della domanda, così come già accaduto lo scorso anno, non sarà possibile avere ancora a disposizione il panorama completo di tutti i posti disponibili. Questo impedisce di sapere fino a che punteggio si potrà ricevere una nomina.

Esclusione dalla procedura

La domanda è facoltativa e dovrebbe essere presentata da tutti gli aspiranti correttamente inseriti in GaE e GPS.

Chi presenta la domanda conquista il diritto di prendere parte all’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno 2023 in base alle modalità con cui hanno compilato la domanda.

Chi non la presenta viene escluso dalla procedura.

In caso di esaurimento di GaE e GPS, gli eventuali posti non assegnati verrebbero attribuiti mediante le graduatorie di istituto. Questo consentirebbe a chi non presenta la domanda di essere chiamati da una delle scuole inserite nella domanda presentata entro il 31 maggio, in caso la disponibilità coincidesse.

Partecipazione alle supplenze non preclusa

Chi non presenta la domanda entro il 16 agosto resta escluso dalla procedura, non essendo previste altre finestre temporali per l’assegnazione dei posti.

In ogni caso chi non presenta la domanda viene escluso dall’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno 2023 da GaE e GPS, ma partecipa ancora alle supplenze dalle graduatorie in base alle venti scuole delle graduatorie di istituto inserite nella precedente domanda.