Bonus natale 2021: come richiederlo, fino a 1.400€ a famiglia
Notizie dal mondo

Green Pass: le restrizioni di Natale per feste e cenoni

A un mese circa dalla feste di Natale, con ancora vivo il ricordo delle restrizioni dello scorso anno, quando non si poteva uscire di casa se non con forti restrizioni e si dovevano contare gli invitati a tavola per il cenone, ci si chiede cosa avverrà quest’anno e quali saranno le misure restrittive per le feste legate anche all‘utilizzo del Green Pass.

I contagi aumentano

L’aumento dei contagi in Italia, anche se costante, sembra sotto controllo e non sembra destare particolari preoccupazioni anche in vista dell’inevitabile aumento dei rischi in concomitanza con le feste di Natale. La prudenza è d’obbligo, ma a meno di clamorose svolte in negativo nel prossimo mese, si può dire che non ci dovrebbero essere le restrizioni dello scorso anno per il Natale 2021.

In ogni caso ricoveri e pazienti in terapia intensiva continuano ad aumentare, e il Governo vuole evitare che si arrivi a un picco dei casi proprio in concomitanza con il Natale. In questo senso diventa fondamentale proseguire con la campagna vaccinale e spingere sulla terza dose, che in molti già possono iniziare a fare.

Puntare sui vaccini

Il ministro della Salute Roberto Speranza, alla trasmissione Che tempo che fa, ha chiarito: “Se continuiamo a insistere sui richiami per i vaccini e sulle prime dosi e comportamenti corretti, possiamo limitare il più possibile eventuali misure per Natale. Dipende dai nostri comportamenti e dalla campagna di vaccinazione”.

L’attenzione del Governo, in vista del Natale, dovrebbe concentrarsi su centri storici e shopping. Il rischio di assembramenti e code, soprattutto al chiuso, fa paura. C’è da gestire la questione dei mercatini di Natale. La volontà è di riaprirli, per dare impulso al commercio, ma inevitabilmente bisognerà controllare il numero di accessi ed eventualmente richiedere il Green Pass.

Feste e cenoni di Natale

E poi c’è da gestire il privato: ci saranno restrizioni sul numero di persone che potranno riunirsi nelle abitazioni? C’è chi lo ritiene fuori luogo, considerato che per tutto l’anno non si è posto alcun limite a incontri o feste private. Perchè provvedere a imposizioni e restrizioni proprio a Natale? L’ipotesi è che cenoni e pranzi a numero libero potrebbero essere consentiti in zona bianca, ma a numero limitato a tavola in zona gialla, ristoranti chiusi e cene solo tra conviventi in zona arancione e rossa.

Green Pass e vaccini

Capitolo Green Pass: il Governo, se dovesse essere necessario, sta valutando di concederlo solo a chi ha effettuato il vaccino, e non più a chi ha fatto il tampone. Ma in questo caso l’obbligo vaccinale di fatto diventerebbe ancora più evidente. Per quel che riguarda il vaccino, invece, la terza dose scatta a dicembre con i richiami per chi ha più di 40 anni. Poi ampliamento a tutte le fasce di età arrivi a inizio 2022, a meno che la quarta ondata non dovesse accelerare. Il green pass dovrebbe valere invece solo 9 mesi.

Leggi tutto: Green Pass scuola: solo ai vaccinati, niente più tampone, il Governo ci pensa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *