Proroga istanze on line: istanza informatizzazione nomine supplenze non funziona
Messa a disposizione

Informatizzazione nomine supplenze: resta sempre valida la Messa a disposizione

L’informatizzazione nomine supplenze costituisce un notevole passo avanti fatto dal Ministero per velocizzare e ottimizzare una procedura che deve necessariamente essere completata in tempo per il nuovo anno scolastico. Al momento è tutto fermo, ma la decisione del Ministero, dopo l’incontro con i sindacati, è finalmente arrivata.

Resta comunque in piedi la strada della messa a disposizione, in alternativa all0invio della domanda per le supplenze. I dirigenti scolastici useranno anche questo canale, sfruttabile però unicamente da chi non è iscritto in nessuna graduatoria provinciale e di istituto.Informatizzazione nomine supplenze: resta sempre valida la Messa a disposizione

Inizio e scadenza della procedura

Si comincia il 10 agosto, quando prenderà il via su Istanze Online la procedura per la domanda da inviare al Ministero. Per la precisione, la finestra temporale attivata, salvo ulteriori cambi di programma che a questo punto non avrebbero più margine di correzione, va dal 10 al 21 agosto.

Ancora cinque giorni, dunque, e si potrà procedere con l’invio delle domande online per gli incarichi a tempo determinato finalizzati alla immissione in ruolo dalla I fascia delle GPS (Decreto sostegni bis) e per le supplenze al 31/8 e 30/6 (GAE e GPS).

Largo alle 150 preferenze

L’informatizzazione delle nomine per le supplenze rende valide dunque solo le domande inviate tramite Istanze Online. I candidati già fanno gli scongiuri, sperando in un corretto funzionamento del sistema.

I primi giorni potrebbero essere meno presi d’assalto, considerato che in molti dovranno comunque aspettare entro il 13 agosto la pubblicazione delle disponibilità. Ogni candidato ha la possibilità di esprimere fino a 150 preferenze.

Dunque finalmente sembra poter prendere il via su Istanze Online l’invio delle domande di partecipazione per il personale docente per gli incarichi finalizzati alla immissione in ruolo dalla I fascia delle GPS ed elenchi aggiuntivi (Decreto sostegni bis). La stessa procedura dovrà essere utilizzata per coloro i quali vogliono inviare domanda finalizzata agli incarichi di supplenza al 31/8 e 30/6 sui posti comuni e di sostegno.

Procedure unificate

Nel caso in cui vogliate partecipare a entrambe le procedure, dovrete comunque inviare un’unica istanza considerato che, malgrado i dubbi e le perplessità dei sindacati, le procedure sono state unificate.

Evidentemente era troppo tardi per reimpostare tutto il software gestionale delle istanze, e così il Miur ha deciso di lasciare tutto invariato. In ogni caso il sistema elaborerà le due procedure come se fossero indipendenti.

Leggi anche:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *