Green Pass scuola: proroga durata per docenti e Ata fino a un anno
Ata

Graduatorie terza fascia Ata: pubblicazione definitive, ma manca ancora qualche provvisoria

Entro la prima metà di agosto, tutte le graduatorie definitive di terza fascia ATA dovranno essere pubblicate, ma c’è ancora qualche ritardo.

Per questo si prevede un inizio di agosto intenso. e lontano dal relax delle vacanze, per tutti quegli Uffici scolastici provinciali che non sono ancora riusciti a pubblicare gli avvisi delle date. Ma Ferragosto è stata indicata come vera e propria deadline da parte del Ministero che non vuole ritardi e soprattutto vuole avere la certezza che sia tutto in regola in vista della riapertura delle scuole di settembre. Perchè ciò accada, è necessario che per metà agosto, come ha spiegato il ministero ai sindacati, tutte le province dovranno essere in grado di fornire le proprie graduatorie definitive.Graduatorie terza fascia Ata: pubblicazione definitive, ma manca ancora qualche provvisorie

In tutto ciò, manca ancora qualche pezzo del puzzle per quel che concerne le graduatorie provvisorie. Che sono state quasi interamente pubblicate. Ma è quel quasi che va eliminato al più presto, altrimenti sarà impossibile dare un quadro di uniformità a tutto il mondo scuola a livello nazionale. Ci sono ancora alcuni candidati che non sono riusciti a visualizzare l’avviso dell’Ambito territoriale, e la cosa inevitabilmente sta creando tensione. Perchè da un lato arriva la notizia che tutti gli altri son al giro di boa. La soluzione può essere quella di verificare il proprio punteggio sui siti delle scuole o su Istanze online.

Pericolo ritardi per i ricorsi

Sullo sfondo di questo lavoro incessante da parte delle scuole, si staglia l’incertezza derivante dalla situazione relativa ai reclami per la correzione degli errori materiali. Ci sono i famosi dieci giorni di tempo, in cui gli uffici scolastici avranno la responsabilità di decidere anche su quei casi scottanti di cui i sindacati avevano parlato al Ministero, senza ricevere una risposta concreta. Risposta che di fatto è stata rimbalzata proprio alle singole scuole, che dovranno decidere caso per caso.

Ci riferiamo all’errore di quei 30mila che non hanno inserito tutte le 30 scuole (29 in realtà, una devono averla inserita per forza) o a chi ha cliccato su conferma invece di aggiorna. In questo senso un ritardo potrebbe derivare dal fatto che le definitive sono impugnabili soltanto con ricorso giurisdizionale al giudice ordinario, in funzione di giudice del lavoro. Cosa che potrebbe far slittare l’iter per le convocazioni degli aventi diritto.

Leggi anche: Graduatorie ATA III Fascia definitive: link alle pubblicazioni già disponibili

Leggi anche: Graduatorie Terza Fascia Ata 2021: ecco le graduatorie definitive appena pubblicate

Supplenze da settembre

Queste graduatorie, lo ricordiamo, sono fondamentali per le scuole che da settembre potranno attingere per le convocazioni dei supplenti. Invece per quel che riguarda i candidati di terza fascia, esiste la possibilità di essere convocati per supplenze temporanee. Questo però solo successivamente all’evidenza dell’esaurimento delle graduatorie di prima e seconda fascia.

Come l’anno scorso, anche il prossimo anno scolastico sarà caratterizzato dalla presenza dell’organico aggiuntivo Covid. Al momento la scadenza è fissata per fine anno solare, così come previsto dal decreto Sostegni bis. Ma non è detto che non possa esserci qualche proroga. Per merito dell’organico Covid nell’anno scolastico 2020/21 per molti collaboratori scolastici iscritti nelle graduatorie di terza fascia ATA c’è stata l’opportunità di essere chiamati per il servizio che è durato fino al termine delle lezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *