Obbligo vaccinale personale Ata: l'equivoco nel decreto che causa incertezza
Ata

Obbligo vaccinale personale Ata: l’equivoco nel decreto che causa incertezza

L’obbligo vaccinale per il mondo della scuola, approvato da poco nell’ambito del decreto super Green pass sta generando molte proteste e anche molte richieste di chiarimenti. In particolare, le incertezze riguardano le categorie che sono interessate dal dover per forza essere immunizzate per poter proseguire il proprio lavoro all’interno degli istituti scolastici.

Obbligo vaccinale docenti e non solo

Se fino a ieri per ottenere il Green Pass e accedere alle scuole era possibile rinunciare al vaccino, preferendo il tampone ogni 48 ore, dal 15 dicembre questa possibilità non ci sarà più. Sarà obbligatorio vaccinarsi se si appartiene al personale scolastico.

A ingenerare però dubbi e confusioni nelle ultime ore anche il lessico e la terminologia adoperata all’interno del comunicato stampa del Governo relativo all’approvazione del decreto.

L’equivoco nel testo che riguarda il Personale Ata

Leggendo il testo del comunicato stampa reso noto da Palazzo Chigi, si parla infatti di obbligo vaccinale esteso a nuova categorie, tra le quali, parole riportate, oltre ai sanitari, “docenti e personale amministrativo della scuola”.

Questo ha fatto pensare che fossero esclusi dall’obbligo vaccinale del personale Ata i collaboratori scolastici e gli assistenti tecnici. La dicitura assistenti amministrativi sembrava infatti essere chiara. E invece si è trattato di una semplice formula adoperata dal Governo per indicare il personale non docente. Una scelta non felice, perchè ha portato a molti dubbi e anche qualche falsa speranza da parte di chi credeva di essere esentato dall’obbligo vaccinale.

Il testo del decreto legge che chiarisce

Invece il testo del decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri parla di personale scolastico:

Dal 15 dicembre 2021, l’obbligo vaccinale di cui all’articolo 3-ter, si applica anche alle seguenti categorie di personale:

a) al personale scolastico del sistema nazionale di istruzione, delle scuole non paritarie, dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore;

Questo significa che l’obbligo vaccinale in vigore dal 15 dicembre 2021 è esteso a tutto il personale scolastico, personale Ata compreso.

One thought on “Obbligo vaccinale personale Ata: l’equivoco nel decreto che causa incertezza

  1. Io sono istruttore in materia antinfortunistica ed antincendio in un centro formazione regionale,ma ho solo un co.co.co. senza nessuno dei diritti del personale regolarmente assunto.
    Dovrei apparire come collaboratore esterno.
    Rientro nell’obbligo ugualmente? (a parte il fatto che inoltre il covid l’ho anche avuto).
    In ogni caso ho attivato il legale di un’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *