Precari scuola: che fine ha fatto la fase transitoria con assunzione per titoli e servizio
Scuola

Stipendi supplenze brevi: la situazione non si sblocca

Fa fatica a sbloccarsi la situazione relativa agli stipendi dei supplenti brevi e saltuari. L’attesa per queste categorie rischia di protrarsi ancora. Una situazione che coinvolge ormai da troppo tempo moltissimi precari, pazientemente in attesa che venga corrisposto il pagamento di quanto spetta loro in merito alle mensilità arretrate per le loro prestazioni lavorative.

Decreto del Mef

Potrebbe non bastare il via libera, dei giorni scorsi, da parte della Corte dei Conti per quel che concerne il decreto emesso dal ministero dell’Economia e delle Finanze in merito all’assegnazione alle scuole delle risorse necessarie al pagamento degli arretrati.

Il via libera servirà a ben poco se questi fondi non vengono assegnati sui POS delle scuole. Cosa che puntualmente sta avvenendo. E dunque per questi lavoratori il pagamento delle mensilità arretrate diventa ancora un motivo di preoccupazione. Mai questi dipendenti avrebbero pensato di rischiare di non percepire le mensilità prima di Natale. Ma manca ormai poco più di un mese e il rischio si fa drammaticamente concreto. Al danno oggettivo di non percepire lo stipendio, si aggiunge quello morale e psicologico di essere vittime di un’ingiustizia, avendo lavorato senza essere stati ancora pagati. Una della situazioni più frustranti per un lavoratore.

I sindacati non ci stanno

La beffa è che si tratta di un lavoro che ha come datore lo Stato, e dunque che dovrebbe essere maggiormente garantito e affidabile per quel che concerne il pagamento.

Flc-Cgil spiega che ‘Ci risulta che, nonostante il finanziamento specifico del DL 111/2021, il via libera da parte della Corte dei Conti e la previsione di un’emissione speciale di NoiPA del 18 novembre, le risorse relative al pagamento degli stipendi arretrati ai supplenti, non sono state ancora assegnate sui POS delle scuole.

100mila supplenti coinvolti

Come FLC CGIL siamo intervenuti, ancora una volta, per denunciare l’ennesimo e vergognoso ritardo da parte del MEF nel trasferire i soldi sui capitoli di bilancio delle scuole e consentire il rispetto della liquidazione degli emolumenti arretrati spettanti al personale della scuola.’

Ad essere in attesa dei pagamenti sono qualcosa come 100mila supplenti. Al momento gli accrediti sono stati calendarizzati per il prossimo 27 novembre, che tra l’altro cade di sabato. Dunque è possibile che si debba aspettare almeno fino al lunedì per vederli concretizzare.

One thought on “Stipendi supplenze brevi: la situazione non si sblocca

  1. Gentilissimi purtroppo i pos delle scuole sono vuoti e in attesa risorse da miur per noi supplenti covid per cui niente esigibilità a novembre e ormai conoscendo la solfa a dicembre. Si lede così nuovamente e perpetuamente un diritto costituzionale. Più che uno sciopero che costa a noi dipendenti la decurtazione di una giornata (non pagato per non pagato direte voi…) servirebbe un azione legale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *