Bonus pubblicità 2021: cambiano le scadenze, ecco le nuove date
Economia & Fisco

Bonus pubblicità 2021: cambiano le scadenze, ecco le nuove date

C’è ancora tempo durante tutto il mese di ottobre per l’invio della comunicazione valida per l’accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari per l’anno 2021. Il rinvio è causato dalla necessità di provvedere agli interventi di aggiornamento della piattaforma telematica. Per questo, l’invio della comunicazione telematica sarà possibile dal 1° al 31 ottobre 2021, e non più dal 1° al 30 settembre 2021.

Le modalità sono invariate

Non cambia la modalità per la presentazione del modello di comunicazione telematica. La richiesta va fatta mediante i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. E’ possibile accedere utilizzando la procedura disponibile nella sezione dell’area riservata “Servizi per” alla voce “Comunicare”. Per accedere al servizio è necessario essere in possesso di SPID, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Carta d’Identità Elettronica (CIE). In alternativa, sono valide le credenziali Entratel e Fisconline.

Il credito ottenibile

Ricordiamo che il credito dà diritto per gli anni 2021 e 2022 a un credito di imposta del 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati. Sono validi non solo giornali quotidiani e periodici, ma anche emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

Non è necessario per gli anni 2021 e 2022 il presupposto dell’incremento minimo dell’1% dell’investimento pubblicitario, rispetto all’investimento dell’anno precedente, quale requisito per l’accesso all’agevolazione fiscale.

Le pubblicità valide

La pubblicità, per essere valida, deve essere effettuata su emittenti radiofoniche e televisive locali iscritte presso il Registro degli operatori di comunicazione (ROC) e su giornali iscritti presso il competente Tribunale e dotati della figura del direttore responsabile.

Non valgono altri tipi di pubblicità. Per usufruire dell’agevolazione occorre effettuare una prenotazione delle risorse per l’anno 2021 nel mese di ottobre contenente (oltre ai dati degli investimenti effettuati nell’anno precedente) i dati degli investimenti già effettuati e/o da effettuare nell’anno agevolato.

Come usufruire del credito

Il credito di imposta è utilizzabile unicamente in compensazione mediante il modello di pagamento F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. E’ possibile farlo a partire da quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione dell’elenco dei soggetti ammessi. Per usufruire del credito è necessario indicare, in sede di compilazione del modello F24, il codice tributo 6900 (risoluzione 41/E/2019).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *