Rinnovo contratto scuola: aumento di oltre 100 euro al mese per docenti e Ata
Scuola

Bonus Inps studenti: fino a 1300€, ecco chi ha diritto

Anche quest’anno Inps mette a disposizione per tutti gli studenti italiani una borsa di studio molto interessante. Il nome è Borse di studio Supermedia 2021 o bonus supermedia 2021. Ne avranno diritto tutti gli studenti che frequentano le scuole superiori secondarie di primo e di secondo grado (medie e superiori). Per ricevere questa borsa di studio, bisogna presentare domanda dalle 12.00 del 21 settembre 2021 fino alle 12.00 del 14 ottobre 2021.

Chi ha diritto alla Borsa di studio Inps

Il bonus supermedia 2021 è rivolta a tutti gli studenti delle scuole superiori di primo e secondo grado. I requisiti dipendono dai risultati scolastici dello scorso anno scolastico 2020/2021. Hanno diritto coloro i quali possono vantare un andamento positivo. Questo per quel che riguarda gli studenti. Per quel che riguarda i genitori, il bonus è riservato agli studenti i cui genitori sono:

dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA;
dei dipendenti ex IPOST;
dei pensionati già dipendenti ex IPOST.

I requisiti

Hanno diritto anche i ragazzi orfani di genitori che erano dipendenti presso la pubblica amministrazione. I partecipanti devono anche essere iscritti ad una delle seguenti gestioni:

  • iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale.

Le borse di studio saranno, comunque, assegnate sulla base di una graduatoria. Possono partecipare, oltre agli studenti delle scuole superiori di primo e di secondo grado, anche gli studenti anche hanno frequentato il Conservatorio di musica o altri corsi di formazione professionale. Il requisito minimo è la frequentazione per almeno 6 mesi, che posseggano la licenza media e non abbiamo compiuto più di 21 anni di età.

Gli studenti che hanno appena concluso la scuola secondaria di primo grado (le scuole medie) possono iscriversi al bando e alla graduatoria ma il voto della prova finale conseguita per ottenere il titolo deve essere minimo di 8/10.

Gli importi disponibili

Se stiamo parlando invece degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (scuole superiori) che rientrano nei primi quattro anni di studi, per poter accedere al bando ed effettuare la richiesta bisognerà valutare i voti ottenuti per la promozione nell’anno precedente. La votazione deve essere con un punteggio di almeno 8/10. Nello stesso modo come per le scuole media, gli studenti che presentano un’invalidità del 100% potranno accedere al concorso con un punteggio pari a 6/10. Per gli iscritti alla Gestione unitaria sono previste 1100 borse di studio, con un valore pari a 750 euro ciascuna.

Sono previste anche 3600 borse di studio con un valore di 800 euro ciascuna per i figli di genitori che fanno sempre parte di questa categoria, ma stanno studiando in uno dei primi quattro anni di scuola secondaria di primo grado. In questa categoria ci sono anche 1700 borse di studio con un valore di 1300 euro per tutti gli studenti che sono al quinto anno e che stanno per accedere alla prova di maturità.

Per i genitori che sono iscritti alla Gestione assistenza magistrale invece sono previste 800 borse di studio da 750 euro per ogni singola borsa di studio. Gli studenti devono aver appena conseguito il titolo di scuola superiore di primo grado. In questa categoria sono previste altre 1800 borse di studio per tutti gli studenti che stanno frequentando uno dei primi quattro anni di scuole superiori con un valore pari a 800 euro; ci sono poi 700 borse di studio dal valore di 1300 euro per gli studenti del quinto anno. Ci sono poi i bonus per gli iscritti alla Gestione ex-Ipost: 100 borse di studio da 1300 euro ciascuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *