Green Pass scuola abolizione: la decisione di oggi del Tar del Lazio
Notizie dal mondo

Super Green Pass: decisione del Consiglio di Stato proprio nel giorno dell’approvazione

Proprio nel giorno in cui il Governo Draghi estende l’obbligo di possedere il Green Pass anche ai lavoratori del settore pubblico e privato, con l’introduzione del Super Green Pass, rendendo questa legge la più rigida di tutta Europa, arriva un parere del Consiglio di Stato che conferma ancora una volta la legittimità delle misure adottate dall’esecutivo.

Provvedimento legittimo

Secondo i giudici, la richiesta del Green pass è legittima e non viola la privacy. In generale, si tratta secondo il Consiglio di Stato di un provvedimento preso in linea con il principio secondo cui prevale l’interesse pubblico, finalizzato all’obiettivo di riaprire tutte le attività e di mantenerle aperte. La decisione del Consiglio di Stato, di fatto, conferma la decisione del Tar Lazio n. 4281/2021 e una volta di più riduce al lumicino le speranze di coloro i quali auspicano che possa essere cancellata la richiesta di certificazione verde per lavorare e accedere ai luoghi pubblici.

Con il provvedimento Green Pass, sempre più esteso a tutti gli ambiti lavorativi e sociali della vita del nostro Paese, di fatto si sta facendo in modo che tutte quelle persone ancora non vaccinate provvedano al più presto. In generale, vanno raggiunte quelle fasce di età a rischio di contrarre il Covid in forma grave che ancora sono restie a sottoporsi a vaccinazione.

Ricorso respinto

Secondo i giudici del Consiglio di Stato, dunque, è stato giusto respingere il ricorso di quattro cittadini, non vaccinati, che sostenevano come il meccanismo di contenimento dell’epidemia delineato dal legislatore nazionale comporterebbe un pregiudizio della riservatezza sanitaria, in contrasto con la disciplina europea sulla protezione dei dati sanitari. Una prospettiva che non ha trovato d’accordo il Consiglio di Stato, che invece si è pronunciato in sede cautelare, sottolineando la validità e l’efficacia delle disposizioni attuative contenute nel Dpcm del 17 giugno 2021 Green pass.

Sentenza simbolica

Una sentenza anche simbolica, se vogliamo, perchè arriva proprio nel giorni in cui l’uso del Green Pass e le leggi relative sono state inasprite, con un’estensione della richiesta ai lavoratori del settore pubblico e privato e un aumento delle sanzioni per chi non rispetterà il regolamento. Le regole entreranno in vigore a partire da metà ottobre, proprio per dare il tempo a quanti ancora non si sono vaccinati di provvedere, in modo da non dover rinunciare a svolgere regolarmente la propria attività lavorativa. Dunque per il momento nessun obbligo vaccinale, ma è evidente che con l’estensione del Green Pass il Governo sta comunque arrivando a una soluzione che si avvicina molto all’imposizione del vaccino per tutti.

One thought on “Super Green Pass: decisione del Consiglio di Stato proprio nel giorno dell’approvazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *