Immissioni in ruolo: presidi propongono la chiamata diretta dalla scuola
Scuola

Green pass dopo prima dose: potrebbe non bastare per entrare a scuola

Non basta il caos dei controlli relativi al Green Pass scuola a ingenerare confusione in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico. Si configura anche il rischio che alcuni docenti si vengano a trovare in una sorta di limbo, tra prima e seconda dose di vaccino, che impedisca loro di ottenere il Green Pass e quindi di presentarsi regolarmente al loro posto di lavoro. Rischio che ovviamente riguarda anche il Personale Ata.Supplenze Gps Istanze Online: come fare se non si è presentata la domanda

Green pass non ancora ricevuto

Si sta infatti verificando il caso per cui alcuni docenti o personale ata non hanno ancora ricevuto il Green pass, perché alla data prevista per la seconda dose, questa non viene loro effettuata per varie ragioni. Può capitare un disguido, un ritardo, o semplicemente la presenza di anticorpi già elevati.

Difficoltà e ritardi delle Asl

Ma c’è anche il caso in cui alcuni docenti e Ata nonostante abbiano effettuato due dosi di vaccino, non hanno ancora ricevuto il Green pass. Capita infatti che alcune regioni abbiano difficoltà ad elaborare in modo tempestivo i dati forniti dalle ASL, provocando attese anche di mesi. Bisogna a questo punto capire come si comporterà il dirigente scolastico di fronte a un docente o a un personale ata che si presenti senza Green Pass ma con la ricevuta dell’avvenuta vaccinazione, prima o seconda dose. Avrà l’autorità e la volontà di fare quello che a tutti gli effetti è uno strappo alla regola? O si atterrà solo alle indicazioni ricevute e quindi si rifiuterà di far accedere al posto di lavoro il dipendente sprovvisto di Green Pass, nonostante sia evidente la sua avvenuta vaccinazione?

Il caos è dietro l’angolo.

Il regolamento del Green Pass

In caso di vaccinazione:

per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 12° giorno dopo la somministrazione e avrà validità a partire dal 15° giorno fino alla dose successiva;
nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione, la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione;
nei casi di vaccino monodose, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi).
Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo.

Nei casi di guarigione da COVID-19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

3 commenti su “Green pass dopo prima dose: potrebbe non bastare per entrare a scuola

  1. Insomma e una vergogna perché non posso presentarmi a lavoro se ho fatto la prima dose?spero che risolvano questo grave problema dovrebbe bastare il foglio di avvenuta vaccinazione.

  2. Che vergogna! Gli untori siamo noi i docenti, la gente che si è fatta in quattro per portare avanti i ragazzi in questi due anni di incubo della pandemia! Tutti gli altri assolti, fanno quel che cavolo gli pare. Questo è il grazie per il lavoro fatto. Il ministro si vergogni per come sta trattando i docenti 😠

  3. Dice bene Simonida…il ministro si vergogni. Tutti intuiamo che anno scolastico ci toccherà gestire … vaccinati o no …poco importa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *