Informatizzazione nomine supplenze: tre consigli per presentare la domanda
Scuola

Informatizzazione nomine supplenze: tre consigli per presentare la domanda

Da oggi su Istanze Online è disponibile l’Informatizzazione nomine supplenze, istanza che consente di presentare la propria candidatura per gli incarichi nelle scuole. La procedura inizia oggi 10 agosto. Dalle 9 di mattina, è stata ufficialmente attivata su Istanze Online la procedura per la domanda da inviare al Ministero.

C’è tempo per presentare l’istanza fino alla mezzanotte del 21 agosto. In questo lasso di tempo, è possibile procedere con l’invio delle domande online per gli incarichi a tempo determinato finalizzati alla immissione in ruolo dalla I fascia delle GPS (Decreto sostegni bis) e per le supplenze al 31/8 e 30/6 (GAE e GPS).Informatizzazione nomine supplenze: tre consigli per presentare la domanda

Possibili 150 preferenze

La sezione Informatizzazione delle nomine per le supplenze è l’unico canale accettato dal Miur per la ricezione delle domande. Qualunque altro canale, nello specifico, non sarà ritenuto valido. Resta un discorso a parte quello relativo alla presentazione delle domande di Messa a disposizione. Dunque anche nel caso in ci dovessero esserci problemi sul sito Istanze Online, dovute a un sovraccarico del sistema, come spesso accade, l’unica soluzione è armarsi di pazienza e attendere. Magari riprovando qualche ora dopo, preferendo le ore serali, compatibilmente con i propri impegni, quando è possibile che gli accessi al sito istituzionale del ministero siano minori.

Ogni candidato ha la possibilità di esprimere fino a 150 preferenze. Questa procedura è valida sia per il personale docente che intende presentare domanda per gli incarichi finalizzati alla immissione in ruolo dalla I fascia delle GPS ed elenchi aggiuntivi (Decreto sostegni bis), sia per coloro i quali vogliono inviare domanda inerente gli incarichi di supplenza al 31/8 e 30/6 sui posti comuni e di sostegno. Se volete potete scegliere la supplenza a “spezzone” avete la possibilità di indicare un numero minimo e massimo di ore. Potete anche scegliere se volete un eventuale completamento con ore nella stessa classe di concorso o in altre.

Stessa procedura

Nonostante le critiche dei sindacati a questa procedura unificata, resta al momento valida la procedura che prevede la necessità di presentare un’unica istanza. In ogni caso il sistema elaborerà le due procedure come se fossero indipendenti, in due momenti successivi. La procedura rende operativa la circolare riguardante le istruzioni e le indicazioni operative in materia di supplenze per il personale docente, educativo ed AtA per l’anno scolastico 2021/22.

Requisiti

Ricordiamo che possono presentare domanda tutti gli insegnanti inseriti in GPS prima fascia o elenco aggiuntivo.

Per i posti di sostegno non è richiesto alcun servizio. E’ sufficiente disporre del titolo di specializzazione. Poi si scorrerà la graduatoria in base ai posti disponibili. Invece per i posti comuni resta in piedi il requisito del possesso di almeno tre annualità di servizio svolte su posto comune nella scuola statale negli ultimi dieci anni (oltre l’anno in corso). Non costituisce invece titolo valido il servizio svolto su sostegno.

Leggi anche: Circolare supplenze 2021 22 Miur: tre errori da non commettere per ottenere supplenza

Tre consigli per presentare la domanda

Riepilogando, ecco tre consigli per presentare la domanda al meglio:

  • Nel caso di difficoltà a collegarvi a Istanze Online, riprovate in tarda serata
  • Sfruttate la possibilità di selezionare 150 preferenze
  • Ricordate che esiste l’opzione supplenza “a spezzone”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *