Notizie dal mondo

Ibra dice sì al Milan: adesso si lavora su Bakayoko, Diaz e Donnarumma

Ibra rinnova

Si aspetta da un momento all’altro sul sito ufficiale del Milan l’annuncio del rinnovo per Zlatan Ibrahimovic, dopo l’ennesimo rilancio da parte della società rossonera che ha davvero dimostrato in tutti i modi al gigante svedese di credere e di puntare forte su di lui per il rilancio definitivo della prossima stagione.

Maldini e Gazidis si sono spinti verso un’offerta che davvero non poteva essere più rifiutata: 6 milioni l’anno più uno di bonus, cifra che dunque con 7 milioni complessivi si avvicina di tantissimo ai 7,5 milioni chiesti da Raiola per il suo assistito.

Un ingaggio record per un giocatore di 39 anni, soprattutto se si considera che arriva non da una società di secondo piano come potrebbe essere dal Qatar, dalla Cina o dagli Stati Uniti ma da una big europea che giocherà l’Europa League e che lotterà per tornare in Champions. Ma, a questo punto, iniziare a parlare di scudetto visto il rendimento del Milan da quando è arrivato Ibra non è più un sogno.

In ogni squadra in cui ha giocato dall’inizio Ibra ha praticamente sempre vinto lo scudetto, dunque mettere il Milan se non tra le favorite, almeno tra le squadre che proveranno a insidiare la Juventus, non è più fantacalcio. In questo dovrà essere brava la società colmando le ultime lacune: in arrivo, o meglio di ritorno Bakayoko, e il sogno Brahim Diaz, fantasista spagnolo del Real Madrid che potrebbe davvero far fare il salto di qualità definitivo ai rossoneri. In attesa del rinnovo di Gigio Donnarumma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *