Picchia i figli e registra tutto per convincere la moglie a tornare da lui

Questo filmato virale mostra un padre che picchia sua figlia con un bastone così forte che si rompe. La violenza è stata perpetrata nel tentativo di costringere la moglie – la madre del bambino – a tornare a casa dopo essere fuggita per presunti abusi domestici.

Le autorità della contea di Donghai a Lianyungang, una città costiera nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale, hanno arrestato il padre Ge dopo che il video è diventato virale online con oltre 16 milioni di visualizzazioni.

La polizia ha detto che Ge, 36 anni, ha anche ordinato ai suoi figli – otto e tredici anni – di cambiarsi di posto in modo che quando picchiava uno di loro, l’altro potesse riprenderlo in un video da mostrare alla madre.

Presumibilmente ha commesso il vile abuso il 12 luglio dopo che sua moglie Zhang, 33 anni, è scappata di casa nel tentativo di fuggire agli abusi domestici per mano del suo coniuge ubriaco.

Nel tentativo di forzare il ritorno di sua moglie, si dice che l’ubriaco Ge abbia costretto il figlio tredicenne a registrarlo mentre ha picchiato la figlia di otto anni che piange disperata.

Ai due fratelli è stato quindi ordinato di cambiare posto, con Ge che picchiava suo figlio adolescente mentre la figlia registrava, ha detto la polizia.

Il video – uno dei due inviati al cellulare di Zhang – è stato condiviso dalla mamma e rapidamente è diventato virale, portando all’arresto di Ge da parte degli agenti della locale stazione di polizia di Wenquan.

Gli investigatori della contea hanno detto che la moglie di Ge è stata trovata con ferite lievi, mentre entrambi i loro figli hanno subito lesioni multiple ai tessuti molli.

La polizia dice che Ge rimane sotto custodia e affronterà “una punizione seria” per l’abuso.

Hanno aggiunto che entrambi i suoi figli sono stati messi sotto la custodia della moglie.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.