Trova una banconota da 500 €, poi scopre cosa c’è scritto sopra e passa i guai

Un visitatore sudafricano del lago Faaker in Austria è stato arrestato per aver tentato di usare una banconota da 500 euro finta con simboli cinesi.

Il turista che aveva viaggiato per il paese per prendere parte all’incontro annuale Golf GTI ha dichiarato di aver trovato i “soldi” sul terreno in un campeggio vicino al lago Faaker, una zona alpina da cartolina situata in Carinzia in l’Austria meridionale.

Disse che non si era reso conto che non era una banconota genuina, e poiché non vedeva il proprietario ed era sicuro che non sarebbero mai stati trovati, aveva deciso di incassare l’inaspettato guadagno.

L’uomo, di 40 anni, è andato in un negozio locale e ha acquistato beni del valore di 29,80 euro, ma la nota palesemente falsa con la scrittura cinese è stata individuata immediatamente dalla cassiera e confiscata.

Un amico dell’uomo che ha usato la banconota falsa gli ha pagato il conto, e hanno lasciato il negozio ma sono stati rintracciati nella zona di campeggio dalla polizia. L’uomo ammise immediatamente ciò che aveva fatto e disse che aveva trovato i soldi.

Lui e l’amico avevano viaggiato dal Sud Africa e non avevano mai visto una banconota da 500 euro prima. È stato rilasciato dopo essere stato interrogato e ha pagato un deposito di 100 euro contro una possibile ammenda che avrebbe dovuto affrontare al termine dell’indagine.

Il giornalista di lingua cinese John Feng di Asia Wire ha detto che la banconota era una di quelle usate nelle banche cinesi per addestrare il personale a contare rapidamente.

Ha detto che la scritta sulla banconaota è stata tradotta come “banconota di pratica”. CAMPIONE. Solo per la pratica, non per la distribuzione. ”

La pratica di creare banconote dall’aspetto autentico è stata utilizzata in Cina dal 1989 per formare il personale, e sono progettate per apparire alla vista e al tatto come banconote reali nonostante il fatto che abbiano scritto in cinese su di esse che non sono vere banconote.

Sono di una tale qualità che molte sono diventate oggetti da collezione, anche se in alcuni luoghi come Hong Kong non è permesso che finiscano in mani private a causa del rischio che possano finire accidentalmente in circolazione.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.