Bastona a morte il cane di un 70enne: lo fa per vendetta

Un giovane è stato arrestato per aver picchiato a morte un golden retriever dopo che questo aveva ucciso il suo barboncino domestico in una lite tra cani.

Il fatto è accaduto a Longjiang nel distretto di Shunde, nella città di Foshan, nella provincia sud-orientale della Cina, nel Guangdong, e condiviso sui social media.

Secondo i rapporti, il giovane aggressore, identificato come Mr. He, ha usato un bastone di legno e un ombrello per uccidere il golden retriever dell’uomo di 70 anni.

La vendetta è avvenuta in seguito alla morte del barboncino domestico di Mr. He, che era senza guinzaglio quando si avvicinò al retriever dell’uomo anziano e fu ucciso nel combattimento successivo.

Secondo i media locali, il proprietario del retriever, identificato come il signor Wang, è rimasto ferito durante l’incidente.

Anche la sua anziana moglie è arrivata sulla scena per proteggere suo marito e il suo cane, tuttavia è stata anche lei ricoverata in ospedale durante i tentativi del sospetto di uccidere il retriever, secondo quanto riferito.

Il signor Wang ha subito una ferita alla testa mentre sua moglie è stata ferita alla schiena durante l’incidente.

Nel frattempo, il signor He è stato arrestato dalle autorità locali.

L’anziana padrona della vittima ha detto: “Il golden retriever viveva con me da sette anni, proprio come un membro della famiglia.”

“Abbiamo speso 300.000 RMB (34.660 GBP) in questi sette anni. Chiedo questo importo in compensazione, ma non per soldi. Lo sto facendo per chiedere alla gente di fermare la violenza! ”

Ha anche promesso di donare il denaro ad un’associazione di beneficenza per animali se avrà successo nella sua richiesta.

L’addetto stampa di PETA Asia per la Cina, Keith Guo, ha dichiarato ad Asia Wire (AWR): “Mentre PETA condanna tutte le violenze nei confronti degli animali, siamo felici di vedere che il pubblico è contrario all’azione violenta: è chiaro che le persone non staranno ferme di fronte alla crudeltà verso gli animali e il modo in cui il pubblico vede gli animali sta cambiando.

“Questo incidente è un altro motivo per cui la Cina deve attuare leggi sul benessere degli animali, per il bene di tutti gli animali e perché il pubblico lo richiede”.

L’inchiesta è in corso.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.