Bellissime sorelle seducono uomini di affari: lo scopo è terribile

Queste due splendide sorelle sono state arrestate per aver attirato un paio di uomini d’affari in un’imboscata in cui sono stati rapiti e costretti a pagare un riscatto di 47.000 sterline.

Gli arresti sono arrivati ​​dopo che la polizia della provincia di Buenos Aires, nell’Argentina orientale, ha smantellato una presunta banda di rapitori che operava nei comuni di Paso del Rey, Merlo, Isidro Casanova, Longchamps e Villa Albertina.

Le sorelle, Gimena Solange, 21 anni e la sorella bruna Macarena Agustina, 23 anni, erano presumibilmente membri di una banda con sei uomini guidati dal fidanzato di Gimena “Topo” Ojeda.

Gli investigatori dei media locali hanno scoperto che una delle donne si avvicinò a un uomo sulla spiaggia di Pinamar nel novembre 2018 e la coppia iniziò presto una relazione.

Nel marzo del 2019, la coppia acconsentì ad incontrarsi in un bar di Ituzaingo insieme alla sorella della donna e ad uno degli amici degli uomini d’affari, nessuno dei quali è stato nominato.

I rapporti affermano che i quattro rimasero nel bar per circa due ore prima che una delle donne chiedesse di essere condotta a casa.

I quattro entrarono nella Volkswagen Amarok di uno degli uomini e andarono a casa sua. Una volta lì, la donna avrebbe chiesto a uno degli uomini di uscire dall’auto per darle il bacio della buonanotte.

Tuttavia, quando uscì dal veicolo apparve un gruppo di uomini armati che lo bloccarono nel bagagliaio dell’auto.

L’altro uomo, ancora all’interno del veicolo, fu incappucciato e la banda richiese 2 milioni di ARS (36.780 GBP) agli uomini per il rilascio.

Secondo quanto riferito, i due uomini hanno dichiarato di non avere l’importo in valuta locale, ma che potevano fornire 60.000 USD (47,203 GBP). A quel unto sono stati portati in un appartamento a Puerto Madero per recuperarlo, accompagnato dagli uomini armati.

Dopo che il denaro è stato consegnato, le vittime sono state rilasciate ma la banda avrebbe rubato il veicolo, insieme a 40.000 ARS (735 GBP) e telefoni cellulari.

Le vittime hanno denunciato l’incidente alla polizia ed è stata avviata un’indagine.

Il procuratore Leandro Ventricelli ha ordinato il raid di dieci case legate alla banda, arrestando sei uomini e la coppia di sorelle.

I sospetti sono stati accusati di rapina a mano armata e sequestro di persona oltre ad altri crimini non specificati. I rapporti dicono che entrambe le sorelle hanno rifiutato di rilasciare dichiarazioni agli investigatori e l’indagine è ancora in corso.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.