Agricoltore dal cuore d’oro concede congedo di maternità alle mucche

Un contadino tedesco sta dando alle sue mucche il congedo di maternità per prendersi cura dei loro vitelli appena nati dopo aver partorito piuttosto che separare la mamma e il piccolo.

I vitelli di solito sono separati dalle loro madri subito dopo la nascita, che è spesso un’esperienza traumatica sia per le madri che per i vitelli. I vitelli vengono quindi presi e inseriti nei cosiddetti igloo, quindi vengono costretti a trovare da soli il modo di stare in piedi mentre vengono nutriti con latte da un contenitore.

L’agricoltore Hans Moeller di Lentfoehrden, nel distretto di Segeberg, nello Schleswig-Holstein, in Germania, ha tuttavia deciso di porre fine a questa pratica. Ha detto: “Il tutto è iniziato otto anni fa. Eravamo nei mercati e nei festival e spesso ci siamo confrontati con le domande dei consumatori su ciò che facciamo con i nostri vitelli. Abbiamo sempre detto che vengono dati contenitori per latte e questo è il modo in cui vengono allevati. Quelle risposte non sono mai piaciute a nessuno. ”

Perché una mucca continui a produrre latte, deve produrre vitelli almeno una volta all’anno, ma i vitelli non dovrebbero bere solo questo latte.

Moeller ha aggiunto: “Circa quattro anni fa abbiamo deciso di cambiare il modo in cui operiamo e di lasciare i vitelli con le loro madri dopo la nascita. Le mucche madri possono ora allevare i loro vitelli. L’abbiamo provato senza pensarci troppo. Dopo circa un anno abbiamo iniziato a comunicarlo, potevamo quindi produrre il latte tutto l’anno.

“Mucche e vitelli ora stanno insieme. Questo è molto naturale.

Questo processo è molto più costoso. Un portavoce dell’associazione biologica biologica Bioland eV, Susanne Rihm, ha dichiarato: “Le mucche madri che allevano i loro vitelli sono molto più costose. I costi devono essere trasferiti al consumatore, ma sfortunatamente molti consumatori non sono disposti a pagare quel supplemento.

“Le grandi organizzazioni di produttori di latte non potevano permettersi un sistema separato per questo latte. Avrebbero bisogno di sistemi di produzione separati per questo e quindi non ne varrebbe la pena. Pertanto, la maggior parte di questo latte è commercializzata direttamente dalle singole aziende agricole.

Ma Hans Moeller discute in modo diverso. Ha detto: “Il latte costa circa 30 centesimi al litro in più. I costi per il consumatore sono compresi tra 1,80 e 2 EUR. È interessante per il contadino cercare di ottenere una resa migliore con meno latte “.

Secondo l’Università di Medicina Veterinaria nella capitale austriaca di Vienna: “I vitelli delle vacche da latte sono generalmente separati dalle loro madri nelle prime 24 ore dopo la nascita. La maggior parte del latte entra così nel mercato alimentare e non nello stomaco dei vitelli.

“Tuttavia, crescere senza madre ha delle conseguenze. Gli scienziati del Vetmeduni di Vienna hanno studiato gli effetti a lungo termine della deprivazione materna precoce. Il loro studio mostra che i vitelli che hanno avuto contatti con le loro madri o con altre mucche durante l’allevamento diventano adulti più socievoli “.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.