Condizionatore killer: famiglia intrappolata sul balcone da un incendio

Una mamma e suo marito sono stati filmati mentre proteggevano la loro piccola figlia da un incendio nel loro appartamento: non potevano scappare perché la loro uscita antincendio era bloccata da un condizionatore d’aria.

Lei e suo marito, che hanno riportato gravi ustioni durante il calvario, non hanno avuto altra scelta che rannicchiarsi in un angolo del loro balcone mentre proteggevano la loro figlia di quattro anni dalle fiamme crescenti.

L’incendio è scoppiato nell’appartamento del quinto piano della coppia mentre stavano facendo un pisolino pomeridiano a Guangzhou, capitale della provincia del Guangdong, nel sud della Cina, il 19 giugno.

Il filmato mostra le fiamme che divampano dalla finestra del salotto della famiglia, con i genitori visti intrappolati nella griglia di sicurezza metallica e impossibilitati a fuggire.

I pompieri che hanno spento le fiamme e che hanno spruzzato il padre e la figlia sopravvissuti con i tubi da terra, hanno rivelato che la famiglia era a pochi centimetri da una scala antincendio a cui non potevano accedere.

Proprio nel momento in cui sembrava finita per loro, sono arrivati i pompieri. Un’immagine mostra la presenza di una scala antincendio incorporata nelle barre di sicurezza.

Tuttavia, l’uscita antincendio è bloccata da un’unità di condizionamento dell’aria e appare chiusa da un lucchetto.

Secondo i rapporti, la coppia non è riuscita a raggiungerla a causa dell’unità di condizionamento, e potrebbe non aver avuto la chiave della serratura.

La polizia sta ancora cercando di determinare la causa dell’incendio, così come chi ha firmato per bloccare l’uscita antincendio.

I media locali riportano che il padre era ancora in grado di parlare quando i soccorritori hanno portato lui e sua figlia fuori dall’edificio.

Secondo l’ospedale della Croce Rossa di Guangzhou, dove viene trattato, il papà è in condizioni stabili ma ha subito gravi ustioni sul 50% del suo corpo.

Ha gravi ferite sulla schiena e non è in grado di muovere i suoi arti superiori, dicono i rapporti.

Sua figlia è sopravvissuta all’incidente con lievi ustioni alla testa.

I vicini che vivono nel condominio costruito nel 1975 hanno rivelato che la ragazza è la più giovane di quattro figli della famiglia. Gli altri tre non erano a casa al momento dell’incendio.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.