Docenti di infanzia e primaria: PAS per abilitarsi alla scuola secondaria

Riforma scuola infanzia 0-6 anni: come cambia il percorso per educatori e docentiDocenti di infanzia e primaria: PAS per abilitarsi alla scuola secondaria

Il Comitato Nazionale docenti di ruolo Ingabbiati chiede a gran voce PAS per docenti di infanzia e primaria che vogliono abilitarsi per la scuola secondaria. Una situazione che riguarda quegli insegnanti di ruolo della scuola dell’infanzia e della scuola primaria che pur in possesso dei titoli adeguati, non possono abilitarsi nelle classi di concorso di riferimento. Il motivo? Semplice: viene loro preclusa la possibilità di partecipare al concorso e di abilitarsi attraverso i PAS.







L’atto AG n.377 risolverebbe solo il caso dei docenti di ruolo ingabbiati della scuola secondaria, ma non prende in considerazione la situazione dei docenti della scuola dell’infanzia e della primaria.

Si tratta di docenti che al momento non sembrano poter avere possibilità di abilitarsi in altre classi di concorso, dal momento che si cita solo la scuola secondaria. Una soluzione sarebbe quella del TFA, ma il Governo per il momento ha specificato che per il personale non abilitato è prevista “l’attivazione di un terzo ciclo di tirocinio formativo attivo, sia pure limitatamente alle classi di concorso e tipologie di posto per le quali sono esaurite le graduatorie ad esaurimento provinciali” .

Fattispecie che taglierebbe fuori dall’abilitazione i docenti di ruolo della scuola dell’infanzia e della scuola primaria che si trovano in classi di concorso ancora non esaurite delle GAE.

Hanno avuto soddisfazione per il momento solo i docenti di ruolo delle scuole secondarie che volevano abilitarsi in altre classi di concorso. Per loro il Governo ha provveduto con l’art. 4, comma 3, secondo cui è prevista: “l’organizzazione di specifiche attività formative riservate a docenti di ruolo in servizio volte a consentire l’insegnamento anche in classi disciplinari affini o di modificare la classe disciplinare di titolarità, sulla base delle norme e nei limiti previsti per la mobilità professionale”.

Ci si chiede allora perchè lasciare fuori dai percorsi abilitanti gli insegnanti di scuola dell’infanzia e primaria in possesso dei titoli idonei alla frequenza di percorsi abilitanti. Situazione che compromette l’avanzamento di carriera dei docenti nel passaggio ad altro ordine di scuola.

Il comitato chiede pertanto al Governo di prevedere una fase transitoria che permetta anche ai docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria già nei ruoli dello stato, in possesso degli specifici titoli, di potersi abilitare in altre classi di concorso attraverso un percorso abilitativo riservato.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.