Cedolino Noipa: per i precari scuola tagli fino a 500 euro

Docenti precari, da 10 a 25 mila assunzioni in arrivo

In attesa di verificare se il sito del NoiPa è stato messo a posto o se andrà in tilt anche in vista dell’emissione del cedolino di marzo, un altro dubbio si insinua nei dipendenti della pubblica amministrazione. Aleggia infatti il sospetto che possa esserci qualche altra brutta sorpresa sotto forma di nuove tasse che ridurranno ulteriormente l’importo percepito.




La paura scaturisce dall’esperienza del mese scorso, quando ha fatto la sua comparsa il “conguaglio del fondo pensione”. Un conguaglio indicato nella busta paga con il codice 800/390 ex ritenuta “Applicazione legge 333/95” che lo Stato applica nei mesi di febbraio, marzo, aprile e maggio.

Non solo: è comparsa per i dipendenti della pubblica amministrazione anche la voce relativa al “Conguaglio Fondo Credito”, codice 800/394, che però con febbraio dovrebbe aver esaurito la sua ragion d’essere.

Si tratta di tasse che hanno inciso notevolmente sulla cifra finale percepita dai dipendenti, considerato che per alcuni si è arrivai a una riduzione addirittura di un terzo. Tassa che ha riguardato non solo i dipendenti della scuola, ma anche delle forze dell’ordine e delle forze armate in generale.

Piove sul bagnato: i dipendenti che hanno avuto la tassazione maggiore sono stati proprio quelli precari: per alcuni si è arrivati a tassazioni dai 250 Euro ai 500 Euro, comprensivi dell’addio al bonus di 80 Euro.




Le maestre dell’Infanzia invece hanno subito la tassazione sotto forma di versamento Enam: “La trattenuta Enam, contributo versato soltanto dagli insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria – precisa il segretario della UIL Scuola – ha perso con il tempo la sua connotazione originaria, quella di avere dei servizi e delle opportunità legate alla professione. Una sorta di assicurazione sanitaria complementare a quella pubblica venuta meno con “l’esproprio” dell’Ente. L’Inps, che ha surrogato l’Enam, non riesce ad assicurare le stesse prestazioni. Il punto è che mentre i servizi non ci sono più, il contributo Enam viene ancora versato”.

Cosa accadrà con il cedolino Noipa di Marzo? Ancora qualche giorno di attesa e lo scopriremo, come detto con la speranza che non ci siano malfunzionamenti nel sito.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.