Scuola

Question time con Stefania Giannini: diretta dalla Camera




In questi minuti si sta svolgendo il question time alla Camera con Stefania Giannini. Per seguire la diretta streaming basta collegarsi al sito ufficiale della Camera.

Il primo quesito è quello dell’Onorevole Milena Santerini (Democrazia solidale-Centro Democratico) in merito all’anno di formazione dei docenti rispetto a quello dei neo assunti.

Dal Miur il Ministro Stefania Giannini chiarisce che la riforma 107 ha introdotto due punti:
-l’eliminazione della distinzione tra periodo di prova e periodo di formazione

-inserimento di formazione per tutti gli insegnanti sia per quelli di ingresso che per quelli di servizio.

Il secondo quesito è dell’Onorevole Giuseppe Galati in merito alla violenza sui bambini e in particolare alla vicenda della docente dell’Emilia.




Il Ministro Giannini afferma:
“Il Procuratore di Modena ha comunicato all’ufficio scolastico che nei confronti dell’insegnante è stata attivata la misura di sospensione della docente e i domiciliari.

Qui per approfondimenti sull’argomento personale ata.

Seguici sulla nostra pagina facebook per maggiori info.

Si dovrà attendere l’esito dell’iter processuale. Le sanzioni eventuali a carico dell’insegnante vanno dalla sospensione fino a 6 mesi fino al licenziamento”.

Quesito dell’Onorevole Carocci verte sulle retribuzioni pagate in ritardo ai supplenti. Vorremmo sapere come il Ministero abbia intenzione di intervenire per fare in modo che questi docenti abbiano riconosciuta la retribuzione non come arretrato.

Giannini: “Fa riferimento a due pagamenti per l’ammontare di 70 milioni di euro. L’ultima emissione risale 15 gennaio di 17 milioni di euro.

La liquidazione e i criteri è una tematica del Ministero delle Finanze”.

Qui per info sulle news dal portale istanze on line e noipa.

In merito al concorso scuola il Ministro Stefania Giannini non ha detto nulla. Ad oggi non si conosce ancora la data ufficiale relativa al bando del concorso scuola 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *