Graduatorie Gps e supplenze

Data conseguimento abilitazione concorso ordinario: quando sciogliere la riserva dell’elenco aggiuntivo GPS

Si sono aperte le candidature per l’inserimento nell’elenco aggiuntivo alla prima fascia GPS, riguardante le graduatorie provinciali e di istituto per l’anno scolastico 2023/24. Gli aspiranti interessati hanno avuto la possibilità di presentare la domanda entro il 27 aprile alle ore 14.

Le scadenze

Tuttavia, coloro che non erano in possesso del titolo richiesto entro tale data, ad eccezione delle abilitazioni o specializzazioni ottenute all’estero, dovranno obbligatoriamente confermare la propria disponibilità su Istanze online nel periodo compreso tra il 21 giugno e il 4 luglio 2023. In caso contrario, l’inserimento nell’elenco aggiuntivo non sarà convalidato.

Le supplenze finalizzate al ruolo

È importante sottolineare che l’elenco aggiuntivo alla prima fascia GPS avrà validità esclusivamente per l’anno scolastico 2023/24 e avrà lo stesso valore della prima fascia. Sarà preso in considerazione sia per le supplenze che terminano il 31 agosto o il 30 giugno 2024, sia per le supplenze finalizzate al ruolo previste dal Decreto PA, ma solo per i posti di sostegno a partire dalla prima fascia. Queste indicazioni non si applicano agli abilitati e specialisti esteri in attesa del riconoscimento del titolo.

La collocazione in graduatoria

In questi giorni, stanno venendo pubblicate numerose graduatorie relative al concorso ordinario del 2020 per la scuola secondaria di primo e secondo grado. I docenti collocati in graduatoria, sia vincitori che idonei, acquisiscono l’abilitazione per la rispettiva classe di concorso o per le classi di concorso successive.

Allo stesso tempo, si stanno svolgendo gli esami finali del corso di specializzazione TFA per il sostegno, e i docenti che superano tali esami conseguono il titolo richiesto.

Istanze Online

Anche se si possiede già il titolo richiesto, sarà comunque necessario attendere il 21 giugno per confermare la propria disponibilità. Il Ministero pubblicherà un’apposita comunicazione in cui verranno indicate le modalità per segnalare i dettagli relativi al titolo ottenuto tramite Istanze online. Si avrà tempo fino al 4 luglio per effettuare questa operazione.

Coloro che non adempiranno a questa procedura rispettando i regolamenti, verrà escluso dall’elenco aggiuntivo alla prima fascia, anche con riserva. In questo caso, la domanda presentata diventerà nulla.

Le procedure

Un secondo caso in cui la riserva potrebbe essere sciolta in senso negativo è rappresentato dal mancato conseguimento del titolo entro il 30 giugno 2023.

La tappa successiva sarà l’attesa delle comunicazioni relative ai ruoli, per verificare se il proprio nominativo sarà incluso o se sarà necessario seguire le procedure per le supplenze.