Graduatorie Gps e supplenze

Nomine Gps 2022 seconda fascia: ci sono ancora alcuni tipi di supplenze per le quali possono essere usate le GPS

E’ iniziato il 2023 e in attesa della riapertura delle scuole tra il 7 e il 9 gennaio in tutta Italia, prosegue il balletto dell’assegnazione delle supplenze per l’anno scolastico 2022/23, che quest’anno è stata particolarmente oggetto di polemiche per il funzionamento, o sarebbe meglio dire malfunzionamento, dell’algoritmo.

La pubblicazione dei bollettini

Criticità che lo stesso ministero ha ammesso e che saranno corrette il prossimo anno, essendo di fatto impossibile intervenire ad assegnazioni avviate da diversi mesi. La pubblicazione dei bollettini contiene i dati dei docenti nominati in base alle preferenze espresse nella domanda presentata su Istanze online la scorsa estate. Grazie alla pubblicazione dei bollettini i docenti hanno modo di verificare se e in quale sede sono stati assegnati.

L’algoritmo, almeno ufficialmente, ha provveduto all’assegnazione degli incarichi mediante procedura informatizzata in base alla posizione rivestita in graduatoria, tenendo conto dell’ordine delle preferenze espresse.

Le precedenze

I candidati avevano anche modo di esprimere preferenze sintetiche tramite la scelta per comuni o distretti. In questo caso, l’ordine di incontro delle istituzioni scolastiche all’interno del comune o del distretto è effettuato sulla base dell’ordinamento alfanumerico crescente del codice meccanografico.

L’algoritmo ha provveduto all’assegnazione degli incarichi anche in base alle precedenze cui avevano diritto i docenti con diritto alla riserva dei posti per legge 68/99 e della scelta della sede con priorità, se in turno di nomina, per i docenti che usufruiscono della legge 104/92a articoli 21, 33, comma 6, e 33, commi 5 e 7 (e che abbiano compilato correttamente le rispettive sezioni della domanda).

L’uso residuo delle Gps

In alcune province risultano ormai esaurite le GPS. Per questo, le convocazioni da graduatorie di istituto vengono effettuate anche per supplenze al 31 agosto o 30 giugno.

In ogni caso siamo al cospetto degli ultimi giri dell’algoritmo. Ma ci sono ancora alcuni tipi di supplenze per le quali possono essere utilizzate le GPS: sono le eventuali cattedre derivanti da rinunce, le cattedre liberate da docenti vincitori del concorso straordinario bis, le cattedre lasciate libere da docenti in esonero o semiesonero per collaborazione con il Dirigente scolastico in scuole assegnate in reggenza, le cattedre di sostegno in deroga.