Graduatorie Gps e supplenze

Requisiti inserimento Gps: titolo di studio più 24 CFU verso l’abolizione per l’iscrizione in seconda fascia

Con la riforma del reclutamento, ancora da completare e di fatto da varare ufficialmente, cambieranno molte cose per quel che riguarda le modalità di accesso alla professione, ma potrebbe cambiare molto anche per quel che riguarda l’inserimento nella seconda fascia delle GPS 2024/26.

Il prossimo aggiornamento biennale

Questo in virtù delle modifiche in programma inerenti la validità dei 24 CFU. Che restano ancora validi nella fase transitoria del reclutamento, ma che sono destinati lentamente a scomparire e soppiantati dai 60 cfu, vero e proprio master universitario a pagamento e, almeno nelle intenzioni dell’attuale ministero, a numero chiuso.

Le attuali graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), utilizzate per l’attribuzione degli incarichi al 30/06 e al 31/08 in caso di esaurimento o incapienza delle GaE, varranno fino al 2024. Poi ci sarà il successivo aggiornamento biennale, che avrà validità per il biennio 2024/25-2025/26.

I requisiti attuali per l’inserimento nella prima fascia delle GPS prevedono l’abilitazione e la specializzazione per le GPS sostegno I fascia.

Il nuovo inserimento

Nella seconda fascia posto comune della scuola secondaria di primo e secondo grado, si sono potuti inserire con nuovo inserimento gli aspiranti in possesso del titolo di studio d’accesso alla specifica classe di concorso. Si tratta di un titolo che comprende CFU/CFA o esami aggiuntivi ed eventuali titoli aggiuntivi richiesti più uno dei seguenti titoli:

24 CFU/CFA (di cui almeno 6 crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche; ovvero
abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado; ovvero
precedente inserimento nella seconda fascia delle GPS per la specifica classe di concorso.

Riforma reclutamento

Con la riforma del reclutamento, che fa decadere il requisito di “titolo di studio più 24 CFU/CFA” per l’accesso al concorso per la scuola secondaria di primo e secondo grado, potrebbe venir meno anche questo tipo di requisito per l’inserimento nella seconda fascia Gps.

Per il momento le novità riguardano solo i concorsi, con la previsione della fase transitoria in cui valgono ancora i 24 Cfu. Che infatti possono ancora essere acquisiti e spesi se entro fine ottobre. Ma quando entrerà a regime la riforma del reclutamento, con l’abolizione dei 24 cfu (non scontata) e l’introduzione a regime dei 60, potrebbero cambiare anche i requisiti per l’accesso alla II fascia delle GPS posto comune e ITP.