Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Mad provincia diversa da gps: ancora nessuna deroga, è riservata unicamente ai candidati non inclusi in nessuna graduatoria della stessa o di altra provincia

Non ci sono ancora novità circa la possibilità di presentare domanda di messa a disposizione anche per chi è incluso nelle graduatorie. Al momento, vale ancora l’OM n. 112/2022 confermata dalla circolare sulle supplenze. La normativa prevede dunque che la possibilità di presentare le domande di messa a disposizione (MAD) è riservata unicamente ai candidati non inclusi in nessuna graduatoria della stessa o di altra provincia.

Cosa dice la circolare delle supplenze

Si tratta di un impedimento che costituisce ormai una prassi annuale all’interno della regolamentazione delle supplenze, ma che spesso beneficia di una regola. Ultimo esempio in ordine di tempo quanto avvenuto lo scorso anno, quando la stessa disposizione era stata emanata per regolamentare la circolare delle supplenze relative all’a.s. 2021/22, salvo poi beneficiare di una deroga da parte del Ministero.

In attesa della deroga

Una deroga che era stata resa necessaria dalla necessità del ministero stesso di andare a coprire tutte le supplenze da attribuire e che non era stato possibile assegnare dalle varie graduatorie di supplenza. Alla fine dunque è stato possibile estendere la possibilità di inviare la domanda di messa a disposizione anche nei confronti di coloro i quali erano inclusi in GaE, GPS e GI.

Sblocco del vincolo

I diretti interessati sono al momento ancora in attesa di una simile deroga in tal senso, che però non è ancora arrivata. Questo significa che al momento le MAD possono essere presentate dai soli aspiranti non inclusi in nessuna graduatoria, in attesa che il ministero dia il via libera alla deroga che sblocchi il vincolo.