Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Aggiornamento graduatorie interne di istituto 2022: procedure dopo mobilità territoriale e professionale

L’aggiornamento delle graduatorie di istituto non dovrebbe essere limitato all’individuazione dei soprannumerari e non dovrebbe avvenire una tantum. L’importanza delle graduatorie interne di Istituto si estende anche all’individuazione dei docenti perdenti posto e alla mobilità territoriale e professionale.

L’assegnazione delle cattedre

Questo comporta una necessità di più aggiornamenti finalizzati all’utilizzazione in prospettiva della mobilità annuale, ma anche per l’assegnazione di una cattedra su un plesso della scuola che si trova in comune diverso o la destinazione di un docente in una cattedra orario esterna ex novo.

Il presupposto è che il punteggio delle utilizzazioni spetta alla scuola di titolarità o alla scuola di servizio. Questo perchè la valutazione dei titoli relativi alle utilizzazioni del personale docente ed educativo titolare di cattedra e/o posto nella scuola è gestita da ogni istituzione scolastica in cui il personale presta servizio.

La valutazione della domanda

Se l’istituto di titolarità è diverso dall’istituto di servizio, spetterà al secondo valutare la domanda, previa comunicazione dall’istituto di titolarità di elementi utili.

La valutazione dei docenti in esubero su provincia spetta invece agli uffici territorialmente competenti.

Punteggio per le utilizzazioni e punteggio della graduatoria di Istituto si sovrappongono. Quindi le scuole per le utilizzazioni, dovrebbero già aggiornare a giugno/luglio il punteggio e le posizioni delle graduatorie interne di Istituto.

 I trasferimenti

Non solo: la graduatoria di Istituto va anche aggiornata i primi giorni di settembre di ogni anno scolastico. Questo per aggiornare la posizione dei docenti che si sono trasferiti nella scuola il primo settembre dell’anno scolastico precedente.

Procedura importante per le cattedre esterne ex novo. La graduatoria interna d’istituto deve essere aggiornata con i titoli posseduti al 31 agosto 2022. I titolari che fanno parte dell’organico dal precedente 1 settembre vanno compresi nella relativa graduatoria. Non cambia il discorso per criteri collegiali o di contrattazione integrativa stabiliti per ricoprire cattedre su plessi distaccati su altri comuni. Resta valido il concetto che la graduatoria di Istituto deve essere aggiornata a partire dal primo giorno dell’anno scolastico 2022-2023.