Graduatorie Gps e supplenze, Scuola

Posti accantonati concorso straordinario bis Gps: gestione posto se sarà possibile gestire nomine in ruolo in tempo utile per anno di prova e formazione

Nell’ambito dell’assegnazione delle supplenze da Gae e Gps per l’anno scolastico 2022/23 c’è da valutare anche il ruolo dei posti accantonati per il concorso straordinario bis. La questione è relativa alla possibilità che le relative procedure non siano ancora concluse e le nomine in ruolo non ancora iniziate.

Gestione dei posti accantonati

L’argomento è spinoso e per questo giunge a proposito una nota del Ministero delle ultime ore in cui si affronta in maniera specifica la questione della gestione dei posti accantonati per il concorso straordinario bis. In articolare, i chiarimenti sono utili all’aspetto relativo al periodo di formazione e prova valido anche per i neoassunti del concorso straordinario bis.

In base alle indicazioni del Ministero, qualora non si preveda l’approvazione delle graduatorie in tempo utile per lo svolgimento del periodo di formazione e prova, è possibile assegnare la disponibilità del posto nella fase di conferimento delle supplenze annuali e fino al termine dell’attività didattica gestite con il sistema informativo.

Graduatorie in tempo utile

“In tal caso, nelle more del conferimento della nomina a tempo determinato per l’anno scolastico 2023/2024, si evidenzia che i posti non conferiti nell’anno scolastico 2022/2023 sulla base della procedura di cui all’articolo 59, comma 9 bis, del decreto legge n. 73 del 2021 dovranno essere accantonati nelle operazioni di mobilità per l’anno scolastico 2023/2024.”

Questo significa che spetterà a ogni USR la decisione in merito alla possibilità di avere le graduatorie relative al concorso straordinario bis entro una data che renda fattibile per i docenti nominati lo svolgimento dell’anno di prova e formazione. Ricordiamo che questo percorso prevede lo svolgimento di 180 giorni di servizio di cui 120 di attività didattica.

Attribuzione dei posti

In caso contrario, si può procedere con l’attribuzione dei posti mediante supplenza ai docenti che hanno partecipato alla procedura di informatizzazione nomine supplenze.

Diversa la questione che attiene il destino del docente nominato ad ottobre/novembre sul posto del concorso straordinario bis e già assunto da GaE o GPS o graduatorie di istituto. In questo caso, infatti, si configura la possibilità che il docente debba abbandonare la supplenza ottenuta per prendere servizio sul posto assegnato da concorso. Ma c’è anche la possibilità che possa svolgere su quella supplenza l’anno di prova e formazione, mentre chi ha ricevuto la nomina a tempo determinato può acquisire la supplenza fino al 30 giugno.

Attribuzione da graduatorie di istituto

In alcune regioni i posti accantonati per il concorso straordinario bis non faranno parte dell’algoritmo delle supplenze. Che fine faranno? In Piemonte, ad esempio, verranno inizialmente attribuiti da graduatorie di istituto fino alla nomina del vincitore del concorso. La decisione della data dipenderà dall’USR. L’importante sarà dare uniformità a questa tipologia di supplenze gestite dai Dirigenti Scolastici.