Graduatorie Gps e supplenze

Scioglimento riserva Gps 2022: messaggio bloccante per mancanza dei requisiti di accesso, non tutti hanno diritto a inoltrare la domanda su Istanze online

Manca poco alla conclusione della finestra temporale utile all’inoltro delle domande telematiche finalizzate a ottenere lo scioglimento della riserva. Senza questa procedura, non si può ottenere l’inclusione a pieno titolo nelle GPS di I fascia, relative ai posti comuni e di sostegno. Il presupposto naturalmente è aver ottenuto, entro il 20 luglio 2022, il titolo di abilitazione e/o di specializzazione sul sostegno.

Il messaggio bloccante

Nelle ore che conducono alla conclusione della procedura, si stanno verificando alcuni intoppi che complicano il completamento dell’inoltro della domanda. Molti candidati si ritrovano ad aver a che fare con un messaggio bloccante che impedisce il completamento della procedura.

La problematica viene in queste ore segnalata al Ministero dell’istruzione: le segnalazioni raccontano di problematiche ravvisate da alcuni aspiranti che stanno provando ad accedere all’istanza di scioglimento della riserva per conseguimento del titolo di abilitazione/specializzazione, ma non possono procedere con l’inoltro a causa della comparsa di un messaggio bloccante che impedisce di procedere e che viene giustificata con la mancanza dei requisiti di accesso.

Chi può sciogliere la riserva

Proprio con riferimento a questa situazione, il ministero ha specificato che l’istanza è pensata unicamente per i candidati che con l’istanza di aggiornamento delle GPS per il biennio scolastico 2022/23 – 2023/24, hanno prenotato la possibilità di sciogliere la riserva in virtù del prossimo conseguimento del titolo. Il termine per questa prenotazione era per fine maggio.

Chi volesse verificare di aver correttamente effettuato questa prenotazione, può farlo mediante visione del PDF dell’istanza di aggiornamento.

Domande per via telematica

Non è consentito l’accesso a questa istanza da parte di chi è in attesa di riconoscimento del titolo estero da parte del Ministero dell’Istruzione. Stesso discorso anche per chi ha in essere un contenzioso pendente. Per questi candidati, sarà necessario presentare la documentazione direttamente all’ufficio provinciale competente.

Le domande si possono presentare solo per via telematica su Istanze Online, previa autenticazione mediante le procedure consentite dal sistema.