Graduatorie Gps e supplenze

Graduatorie GPS: procedura per le supplenze solo dopo il quadro dei posti disponibili per il ruolo, probabili date per le domande dal 10 al 21 agosto

Sono in corso procedure fondamentali inerenti le graduatorie GPS provinciali e di istituto che andranno a caratterizzare i prossimi due anni scolastici, nello specifico 2022/23 e 2023/24. L’obiettivo del ministero per questo mese di luglio è quello di completare le operazioni inerenti la pubblicazione degli elenchi in base alle domande presentate entro il 31 maggio. Non solo: sarà anche indispensabile avviare le procedure che porteranno alle assegnazioni delle supplenze.

In attesa della pubblicazione delle graduatorie

Per poter avere accesso alle supplenze al 31 agosto o 30 giugno 2023 bisogna attendere che vengano pubblicate le graduatorie. Dopo aver presentato la domanda, infatti, è necessario attendere la conferma che sia tutto in regola per poter poi avere diritto ad accedere agli elenchi.

Il fatto che arrivino conferme da parte degli organi preposti al controllo che si stanno verificando numero se esclusioni, non fa altro che avvalorare la linea di pensiero in base alla quale ci vuole molta prudenza prima di considerare approvata la propria domanda. I motivi di esclusione non sono pochi. E soprattutto le esclusioni potrebbero non esaurirsi in questa fase, considerato che potrebbe essere previsto un controllo sul titolo di accesso anche solo contestualmente alla prima supplenza, come compito della scuola di riferimento.

Prima vanno completate le assunzioni in ruolo

In ogni caso veder inserito il proprio nome al momento della pubblicazione delle graduatorie costituisce sicuramente un primo passo importante, una prima scrematura per capire chi avrà diritto a presentare la domanda di attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno 2023.

Prima però dell’assegnazione delle supplenze, il ministero ha bisogno di completare le operazioni di assunzione in ruolo. Anche in questo caso, una procedura che richiede accuratezza e una serie successiva di controlli per non incorrere in errori. Solo dopo si potrà procedere alle supplenze, da assegnare sugli eventuali posti residui dai ruoli, ed eventualmente i posti vacanti che non sono stati destinati al ruolo.

Le date probabili

Quando avverrà questa procedura? Anche qui si va a scalare come tempistiche, nel senso che non si potrà cominciare se il ministero non avrà ben presente il quadro completo dei posti disponibili. La sensazione è che occorrerà tutto il mese di luglio. Il ministero vorrebbe anticipare rispetto alle date dell’anno scorso, quando si procedette all’assegnazione delle supplenze dal 10 al 21 agosto.