Graduatorie Gps e supplenze

Compilazione domanda Gps 2022: inserimenti in II fascia primaria e infanzia, in II fascia sostegno e titoli informatici, arrivano i chiarimenti del ministero

Arrivano risposte importanti da parte del ministero dell’istruzione inerenti alcune criticità che si stanno verificando nel corso delle procedure di aggiornamento delle graduatorie Gps che dureranno fino alla fine del mese di maggio e che riguardano qualcosa come 700mila precari.

Le criticità

Come spesso avviene in questi casi, molte casistiche e criticità si verificano unicamente a lavori in corso, e così sta avvenendo in questo caso. Il Ministero ha però prontamente risposto alle segnalazioni di alcune problematiche. Una delle più importanti riguarda il disguido inerente l’inserimento dei servizi sulla 2 fascia delle Gps di sostegno.

I chiarimenti del ministero

Queste le indicazioni fornite dal ministero che possono riguardare molti dei 700mila candidati all’aggiornamento delle graduatorie gps per le supplenze:

  • Per il problema dei docenti che vogliono iscriversi nella 2 fascia sostegno e rilevano che il sistema non riconosce le tre annualità, perché non permette di modificare il servizio inserito in precedenza o non riconosce i servizi pregressi come ascrivibili al sostegno, il gestore interverrà entro domani per consentire di “flaggare” i servizi dichiarato nel 2020 come “Annualità di insegnamento su posto di sostegno …”.
  • I docenti che avevano dichiarato titoli culturali come le certificazioni informatiche, per le quali esiste un tetto alla valutabilità pari a massimo 4 titoli, se hanno avuto una certificazione annullata o ritenuta non valida in fase di controllo dei titoli, ora potranno inserire le nuove certificazioni, senza bisogno di cancellare i titoli già dichiarati. Il sistema infatti attribuirà il punteggio rispettando il limite massimo posto al numero delle certificazioni dichiarabili (che sono 4 per un massimo di 2 punti).
  • Nel caso di titoli come le certificazioni linguistiche, che presentano diversi livelli di valutazione, ad es. B2, C1, etc il sistema calcolerà in automatico il punteggio da assegnare sulla base della migliore valutazione che è possibile attribuire in funzione di quanto dichiarato. Quindi, ad esempio, per chi chi aveva il B2 e ora ha il C1 basterà dichiarare adesso il C1.
  • Per l’inserimento in 2 fascia primaria infanzia il Ministero pubblicherà una FAQ che spiegherà che sarà possibile iscriversi in funzione dei CFU acquisiti: lo studente iscritto al 4 anno che non ha ancora i 200 CFU potrà iscriversi con i 150 richiesti per il terzo anno e così via.
  • Confermato che per far valere i punti dell’abilitazione serve la pubblicazione della graduatoria, come previsto dalla FAQ n. 44
  • Chiarito che, a differenza di quanto affermato erroneamente dal gestore, per il servizio svolto in Italia bisogna flaggare “no” rispetto alla richiesta se sia stato svolto nei Paesi Europei.