Diplomati magistrale

Diplomati magistrale in ruolo con riserva: via alle domande per GPS 2022/24

In vista dell’aggiornamento delle Gps, che comporta anche il primo inserimento, arriva il via libera nei confronti dei diplomati magistrale, immessi in ruolo con riserva, che hanno così l’opportunità di presentare domanda di inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze per lo stesso posto, quindi per le GPS infanzia e/o primaria.

Il modello di scelta

C’è ancora attesa per conoscere la finestra temporale attivata dal ministero per la presentazione telematica della domanda di inserimento/aggiornamento/trasferimento in una sola provincia, per una o più GPS e per le correlate graduatorie di istituto di seconda e terza fascia 2022/24.

Chi desidera inserirsi in II o III fascia delle graduatorie di istituto, deve presentare il modello di scelta delle sedi per la relativa fascia. Questo insieme alla domanda di inserimento nelle GPS.

Il caso dei Diplomati magistrale

Particolare la situazione dei diplomati magistrale, finora inseriti in GaE e immessi in ruolo con riserva. Il Consiglio di Stato con due sentenze ha espresso parere contrario a questo tipo di inserimento. La conseguenza è che i diplomati magistrali hanno perso il ruolo ottenuto.

La situazione è stata corretta da un decreto in base al quale in caso di sentenze sfavorevoli, notificate successivamente al ventesimo giorno dall’inizio delle lezioni nella regione di riferimento (entro i 20 giorni non si parla ancora di continuità didattica, come previsto dal D.lgs. 297/94), i contratti dei suddetti docenti a tempo indeterminato e quelli al 31 agosto vengono trasformati in contratti al 30 giugno.

Le novità sull’Inserimento in GPS

L’aggiornamento delle GPS prevede che:

Ai fini di cui all’articolo 4 del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 96, i soggetti immessi in ruolo con riserva possono fare domanda di inclusione con riserva nelle corrispettive GPS. In caso di risoluzione del contratto a tempo indeterminato a seguito di provvedimento giurisdizionale sfavorevole all’interessato l’inclusione diviene definitiva con conseguente possibilità di stipulare contratti a tempo determinato a pieno titolo.

Questo significa che i diplomati magistrale immessi in ruolo con riserva hanno la possibilità di presentare domanda di inserimento con riserva nelle corrispettive GPS (infanzia e/o primaria). Coloro i quali invece si trovano nella condizione di risoluzione del contratto a tempo indeterminato (in seguito a sentenza sfavorevole), saranno inclusi a pieno titolo, con conseguente possibilità di attribuzione di contratti di supplenza.