Graduatorie di Istituto

Domanda aggiornamento Gae 2022: su Istanze Online, la guida

Al via da lunedì 21 marzo la possibilità di aggiornare la posizione sulle Gae per i 50mila docenti abilitati. Coloro i quali sono inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento possono aggiornare la propria posizione per il prossimo triennio 2022/2025.

Chi può aggiornare la graduatoria

Non è prevista la possibilità di inserirsi se si è fuori dalle graduatorie. Ma il ministero ha concesso la possibilità che possano produrre domanda tutti coloro che per vari motivi non hanno aggiornato la loro posizione negli anni precedenti e quindi sono stati depennati.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, ricorda che “avere ottenuto i reinserimenti, sulla carta di circa 7mila candidati esclusi è certamente un obiettivo raggiunto grazie ai ricorsi vinti da Anief: ne andiamo fieri, perché non era affatto scontato raggiungerlo”.

A cosa serve l’aggiornamento

Sono diverse le motivazioni che porteranno i docenti precari a fare domanda. Gli aspiranti già inseriti in I, II e III fascia e quelli inseriti nella fascia aggiuntiva possono presentare domanda di aggiornamento del punteggio con cui sono inseriti in graduatoria; di permanenza in graduatoria (quindi senza aggiornare il punteggio) a pieno titolo o con riserva ovvero lo scioglimento della stessa; di reinserimento in graduatoria, in quanto cancellati nei bienni/trienni precedenti per non aver presentato domanda; di trasferimento da una provincia ad un’altra.

Per presentare domanda bisogna accedere al sito “Istanze on Line (POLIS)”. La finestra temporale si attiva dalle ore 9.00 di domani fino alle ore 23.59 del 4 aprile.

Cosa fare con l’aggiornamento Gae

L’istanza di aggiornamento GAE consente ai docenti di effettuare le seguenti operazioni:

  • presentare domanda per l’inclusione nelle GAE per tutte le posizioni valide o cancellate per mancata conferma;
  • aggiornare la propria posizione;
  • aggiornare le singole graduatorie;
  • confermare la riserva o rinunciare alle graduatorie con tipo inclusione riserva;
  • sciogliere la riserva per aver conseguito il titolo (non è possibile invece sciogliere le riserve per ricorsi giurisdizionali pendenti).

Come procedere all’aggiornamento Gae

  • indirizzo di posta elettronica istituzionale (istruzione.it) o personale;
  • utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata MIUR o, in alternativa, credenziali SPID;
  • credenziali di accesso (username e password) ottenute con la procedura di registrazione su Istanze OnLine;
  • abilitazione all’utilizzo del servizio per le Istanze OnLine MIUR.