Ata

Organico Covid Ata proroga contratti: si apre uno spiraglio a sorpresa per il rinnovo

Organico Covid Ata proroga contratti: apertura da parte del Governo al rinnovo dell’organico Covid anche per gli Ata, dopo che nella Legge di Bilancio sono stati individuati i fondi unicamente per il rinnovo dei contratti dei docenti. In occasione dell’interrogazione parlamentare alla presenza del sottosegretario all’istruzione Floridia, si è parlato anche dei dipendenti Ata che al momento rischiano di andare a casa dal primo gennaio 2022 in virtù del mancato rinnovo dei contratti a loro destinati.

Una situazione anomala

Una situazione anomala, considerato che invece i contratti docenti relativi all’organico Covid, come già annunciato dal Governo, verranno rinnovati: “So, da donna di scuola, quanto sia importante il lavoro del personale tecnico-amministrativo. È mia ferma decisione trovare le soluzioni per valorizzare la figura del DSGA. Tutte le iniziative per mettere in sicurezza le scuole non avrebbero prodotto i risultati che hanno prodotto senza il contributo del personale Ata.

In legge di bilancio abbiamo rinnovato le risorse per i docenti fino al 30 giugno: ora è nostra volontà mettere in essere ulteriori iniziative per prorogare anche i contratti dell’organico Covid per gli Ata, prorogati attualmente fino al 31 dicembre, perché siamo coscienti che contribuiscono a garantire la sicurezza nelle scuole, molto importante in questo periodo”, afferma l’esponente di governo rispondendo ad un’interrogazione parlamentare presentata da Alessandra Carbonaro, esponente del M5S.

Una importante apertura

Dunque un’apertura importante da parte di un’esponente del Governo dopo settimane di preoccupante silenzio relativo alla proroga del contratto Covid per gli Ata. Una situazione che, proprio in virtù dell’anomalia che si stava configurando, aveva fatto pensare a una dimenticanza da parte dei tecnici del Governo nella stesura della parte relativa della Legge di Bilancio. In molti avevano in un primo momento pensato a una dimenticanza. Altri ancora avevano pensato che con la dicitura rinnovo organico covid docenti si intendesse rinnovo di tutto il personale scolastico.

Interpretazioni forzate che sono risultate sbagliate, ma che danno il senso di quanto incongruente fosse sembrato destinare 350 milioni al rinnovo dell’organico covid docenti, tralasciando in toto il rinnovo dell’organico covid ata. Cosa che invece costituisce una realtà di fatto. Ma le parole della sottosegretaria Floridia aprono nuovi scenari che lasciano ben sperare: la volontà del governo è trovare una soluzione per fare in modo che i dipendenti ata appartenenti all’organico covid non restino a casa dopo il 31 dicembre 2021.

Leggi anche: Proroga contratti Covid Ata 2021: l’unica possibilità per scongiurare i licenziamenti