scuole chiuse ultima ora
Scuola

Domani le scuole sono aperte o chiuse: la situazione dell’8 ottobre nelle zone da allerta arancione

L’allerta meteo prosegue anche per l’8 ottobre in diverse zone d’Italia. E con il maltempo arriva anche il rischio che le scuole possano restare chiuse in alcuni Comuni. Vediamo nel dettaglio quali sono le zone più a rischio. Dopo i temporali e i nubifragi al Nord, che hanno investito in particolar modo la Liguria, l’allerta meteo negli ultimi giorni si è spostata al centro e soprattutto al Sud. Al momento la protezione civile ha diramato comunicati di allerta meteo arancione su tre regioni. E’ proprio qui che si concentra il maggiore rischio che le scuole possano restare chiuse. E i genitori e gli alunni si chiedono in queste ore se domani le scuole sono aperte o chiuse.

Maltempo anche nei prossimi giorni

Il maltempo proseguirà anche nei prossimi giorni, e in particolare domani venerdì 8 ottobre sono previsti rovesci che potrebbero mettere a rischio l’incolumità di cose e persone. L’Allerta meteo arancione riguarda tre regioni del centro e sud della Penisola. Le previsioni preannunciano un’area di bassa pressione, con precipitazioni e forti temporali.

Il meteo prevede nelle zone centro-settentrionali venti forti di burrasca, soprattutto in Veneto ed Emilia Romagna dove arriveranno mareggiate sulle coste adriatiche. Temporali anche al Centro, tra Abruzzo, Lazio, Molise e Puglia.

Allerta meteo per venerdì 8 ottobre 2021

Allerta meteo arancione:
Marche, Molise e Puglia

Allerta meteo gialla:
parte dell’Emilia-Romagna, Umbria, Abruzzo, restanti settori di Marche, Molise e Puglia, Basilicata e parte di Lazio, Campania, Calabria e Sicilia.

Scuole chiuse ultima ora 8 ottobre

Al momento non è stato dato alcun annuncio relativo alla possibilità che le scuole possano essere chiuse. Ma nelle zone arancioni la situazione è in continua evoluzione e gli avvisi da parte dei sindaci, tramite pagine Facebook, account Twitter e siti ufficiali potrebbero arrivare anche in tarda serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *