Nomine supplenze scuola: in arrivo 20mila incarichi per attività aggiuntive
Scuola

Nomine supplenze gps: aggiornamento tempo reale prima fascia ed elenco aggiuntivo

Sono in corso le nomine delle supplenze finalizzate al ruolo. A pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, è una corsa contro il tempo per completare la procedura da parte degli Uffici Scolastici che, va detto, in un buon numero si sono già portati avanti con il lavoro. Si sta arrivando comunque a ridosso di fine agosto e quindi a poche ore dall’avvio dell’anno scolastico. Questo è uno dei motivi per cui il Ministero non ha accordato la proroga delle supplenze Gps, relativamente all’informatizzazione nomine supplenze disponibile sul sito Istanze Online.

Caos nella pubblicazione delle disponibilità

Proroga ce avrebbe consentito di presentare la domanda anche a quei candidati che negli ultimi giorni non sono riusciti a farlo a causa del malfunzionamento del sito Istanze Online. Le polemiche non sono mancate e non mancheranno i ricorsi, perchè non sono pochi quelli che sono rimasti fuori. Costretti a concentrarsi negli ultimi giorni di procedura, a causa del ritardo nella pubblicazione delle disponibilità, finendo inevitabilmente per intasare il sistema.

Alla fine, però, come detto il ministero ha dovuto fare una scelta, se pur difficile. Concedere la proroga poteva voler dire mettere a rischio i termini per le nomine delle supplenze finalizzate al ruolo, che anche senza allungamento dei termini sono in fase di completamento.

Dirigenti scolastici, tempi tecnici per le sostituzioni

I dirigenti scolastici infatti devono poi avere il tempo di ricevere eventuali rinunce dell’assegnazione delle supplenze, in modo da poter effettuare convocazioni ulteriori che consentano di non lasciare scoperte le cattedre. Insomma si può dire che facendo partire prima tutta la procedura si sarebbe potuto evitare tutto questo caos, ma ormai la macchina era stata avviata, anche se in ritardo, a causa della necessità di confronti tra ministero e sindacati su alcuni punti ancora critici. Uno di questi era proprio la pubblicazione delle disponibilità, che alla fine sono arrivate quasi tutte entro il1 3 agosto, a procedura ampiamente avviata. Ma altre disponibilità sono arrivate in ulteriore ritardo, complicando appunto la vita a chi ha dovuto attendere intasando i server di Istanze online.

Conseguenze della rinuncia all’incarico

Come detto i dirigenti devono avere il tempo di valutare le inevitabili rinunce che ci saranno nei confronti degli incarichi assegnati. Ricordiamo che la rinuncia all’incarico è un diritto, ma che comporta delle conseguenze: infatti preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra classe di concorso o tipologia di posto. In caso di rinuncia però si può partecipare alle successive procedure di conferimento delle nomine a tempo determinato. L’importante è che il diretto interessato inoltri la rinuncia stessa pervenga entro il termine indicato dall’ufficio territorialmente competente. Sono gli uffici Scolastici a comunicare il termine ultimo entro il quale inviare eventuale rinuncia.

Aggiornamento tempo reale prima fascia ed elenco aggiuntivo

ABRUZZO

Chieti e Pescara – Teramo – L’Aquila –

BASILICATA

Matera – Potenza infanzia e Primaria  sostegno–  Potenza I grado – Potenza II grado –

CALABRIA 

Crotone + pubblicazione 27 agosto –  Vibo Valentia – Catanzaro + Catanzaro integrazione– Reggio Calabria – Cosenza –

CAMPANIA

Benevento – Avellino – Caserta – Salerno –

EMILIA-ROMAGNA

Ravenna – Ferrara + Ferrara rettifica – Modena – Forlì e Cesena – Rimini – Reggio Emilia – Bologna – –

FRIULI VENEZIA GIULIA

Gorizia – Trieste – Udine –

LAZIO

Frosinone + Frosinone rettifica – Viterbo – Latina – Rieti —

LIGURIA

La Spezia – Imperia – Genova –

LOMBARDIA 

Como – Mantova – Pavia – Sondrio – Varese – Bergamo – Monza – Lodi – Lecco – Milano

MARCHE

Ancona – Pesaro Urbino – Ancona rettifica –

MOLISE

Campobasso – Isernia –

PUGLIA

Bari – Bari ADMM –  Lecce – Brindisi + rettifica sedi – Taranto + rettifica + rettifica primaria ADEE–  Foggia + Foggia corretto –

SARDEGNA 

Oristano – Nuoro –

SICILIA

Agrigento – Catania + Catania rettifica – Siracusa – – Palermo – Caltanissetta e Enna – RAgusa – Messina –

TOSCANA

Prato – Pistoia – Grosseto – Lucca – Siena – Arezzo – Pisa – Massa Carrara – Firenze –

UMBRIA

Perugia – Terni –

VENETO 

Vicenza + Vicenza integrazione 27 agosto  – Padova – Rovigo – Verona – Venezia –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *