Nomine supplenze scuola: in arrivo 20mila incarichi per attività aggiuntive
Ata

Supplenze ATA: se non puoi rispondere alla convocazione c’è questa alternativa

In questi giorni stanno arrivando le prime convocazioni per i supplenti del personale Ata. Le prime convocazioni riguardano i candidati collocati nelle graduatorie di prima e seconda fascia. Per le graduatorie di prima fascia, dopo le immissioni in ruolo. Alla fine di questa procedura, nel momento in cui si esauriscono le graduatorie, sarà la volta della convocazione dei candidati inseriti in terza fascia. Sono convocazioni che si riferiscono alle supplenze da espletare nel corso dell’anno scolastico che sta per iniziare, quindi il 2021/22.

Non è necessario rinunciare all’incarico

E’ molto frequente il caso in cui il candidato convocato dalla scuola, sia impossibilitato a rispondere alla convocazione, ma non per questo intenzionato a rinunciare all’incarico. La convocazione viene emessa in base al calendario stabilito e pubblicato dall’Ambito territoriale di proprio interesse. La soluzione, in questo caso in cui non si vuole rinunciare alla supplenza, è quella di farsi sostituire da una persona di fiducia munita di regolare delega.

Il delegato dovrà presentarsi nell’ora e nel luogo indicati nell’avviso di convocazione munito di documento d’identità valido. Importante: dovrà portare con se anche il documento di identità del delegante che non ha potuto rispondere alla convocazione

Regolamento anti-covid

Inevitabilmente la situazione legata alle disposizioni di sicurezza inerenti la pandemia, rendono ancora più particolare la procedura. E infatti fino a quando saranno in vigore le disposizioni anti Covid legate all’emergenza sanitaria, i convocati dovranno inoltre autocertificare il proprio stato di salute dichiarando di:

  • non presentare sintomatologia respiratoria o febbre superiore a 37,5° C in data odierna e nei tre giorni precedenti
  • non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni
  • non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di conoscenza, negli ultimi 14 giorni

In seguito alla convocazione cui ha risposto il delegato, gli aspiranti supplenti dovranno poi seguire le indicazioni fornite da note/avvisi del proprio Ufficio scolastico provinciale.

Posti 1000 assistenti tecnici a disposizione anche del secondo ciclo

Intanto arriva la notizia che i 1000 posti riservati agli assistenti tecnici per le scuole del primo ciclo saranno a disposizione anche delle scuole del secondo ciclo. Lo ha comunicato il ministero dell’Istruzione. Il passaggio sarà attuato in seguito all’esaurimento delle disponibilità provinciali.

Se i posti assegnati agli Uffici di riferimento con il decreto organici ATA saranno parzialmente coperti a seguito delle operazioni di mobilità da personale già di ruolo, può disporsi la nomina del nuovo contingente anche su istituzioni scolastiche del secondo ciclo di istruzione.

Le assunzioni sono riservate agli assistenti tecnici per i laboratori “Informatica” (cod. T72).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *