Graduatorie terza fascia Ata: cosa fare se il ricorso non viene accolto
Personale Ata

Graduatorie terza fascia Ata: cosa fare se il ricorso non viene accolto

Le problematiche relative alla pubblicazione delle Graduatorie Ata terza fascia proseguono, nonostante il completamento o quasi della pubblicazione delle provvisorie, e dell’avvio di fatto della seconda fase in cui i candidati possono presentare reclamo per errori materiali. Ma ci giungono in redazione segnalazioni di utenti che non sono ancora riusciti a superare gli ‘inghippi’ dettati dall’informatizzazione del sistema. Se, dopo che avete presentato ricorso, la situazione non cambia, potete sempre ricorrere in tribunale.Graduatorie terza fascia Ata: cosa fare se il ricorso non viene accolto

Caos reclami

Alcuni parlano di piattaforma instabile, con difficoltà anche da parte dei sindacati. Alcuni funzionari non sono riusciti a entrare con le credenziali e lo Spid, costretti a desistere. L’accesso risulta difficoltoso e non sempre le graduatorie sono visibili. A tutto ciò si aggiunge l’ansia da parte dei candidati di rispettare i dieci giorni di scadenza per presentare reclamo contro l’errore materiale, e anche il dubbio di poter presentare ricorso contro altri tipi di errori. Ci riferiamo all’errore conferma invece di aggiornamento e il mancato inserimento delle 19 scuole, che il Ministero ha escluso come errore imputabile al sistema. E che ha raccomandato agli Uffici scolastici di valutare singolarmente. Inevitabile pensare che tutto ciò possa portare a risposte eterogenee da provincia a provincia, prestando il fianco ai ricorsi.

Come fare reclamo domanda Personale Ata terza 2021

Ricordiamo che dopo aver visualizzato il proprio punteggio, ogni candidato può accettare il punteggio ed attendere la graduatoria definitiva, ritenendolo corretto. Oppure presentare ricorso al dirigente scolastico dell’Istituto capofila che ha elaborato il punteggio.

Il modulo di reclamo delle graduatorie provvisorie del personale Ata, va presentato solo dopo aver appurato di aver indicato tutti i titoli e selezionato tutte le voci per aumentare il punteggio.

Successivamente, occorre confrontare ogni titolo con il punteggio assegnato dalla scuola. Il confronto va fatto con quello indicato nelle tabelle del personale ATA terza fascia. Lo potete fare sul sito del MIUR.

In caso riscontriate punteggio errato, potete presentare ricorso, al Dirigente della Scuola presso la quale avete inviato domanda. Avete 10 giorni di tempo. Potete usare pec o raccomandata con ricevuta di ritorno.

Nel modulo dovete indicare i vostri dati anagrafici.

Se non dovessero esserci ritardi ulteriori, entro fine mese saranno pubblicate le graduatorie definitive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *