Spara in faccia alla fidanzata, poi la costringe a sposarlo

Questa donna ha presentato una denuncia contro il suo marito violento, affermando di averle sparato in faccia facendole perdere l’occhio destro e l’olfatto prima di costringerla a sposarlo.

La ventiduenne Tugce A. sostiene che suo marito, identificato nei rapporti dalle iniziali AA, 45 anni, le ha sparato in faccia con un fucile da caccia prima di costringerla a sposarlo nella provincia di Izmir in Turchia.

Si dice che la coppia si sia incontrata per la prima volta tre anni e nove mesi fa in campeggio. In seguito Tugce ha detto di aver chiesto di rompere con l’uomo d’affari, citando costanti abusi fisici e psicologici da parte sua.

Dice che AA si è infuriato e ha afferrato la sua pistola da caccia prima di spararle in faccia. Poi la portò all’ospedale statale di Urla, riferendo ai medici che era accaduto un incidente prima di lasciare l’ospedale.

Tugce ha ricevuto un trattamento urgente in diversi ospedali e ha subito 15 operazioni a seguito della ferita da arma da fuoco. Ha perso l’occhio destro, che è stato sostituito con una protesi, e il suo senso dell’olfatto è svanito a causa del colpo di pistola.

La pelle della sua gamba è stata innestata dalle sue gambe sul suo viso e intorno ai suoi occhi.

AA è stato inizialmente arrestato ma è stato rilasciato in attesa di giudizio dopo aver fatto obiezioni sulla sua detenzione. Tugce dice che è stata poi minacciata da AA e costretta a sposarlo nell’agosto 2017, con abusi fisici e psicologici che continuano nella loro relazione.

Alla fine ha chiesto il divorzio e ha recentemente presentato una denuncia penale contro AA.

Il suo avvocato, Sibel Onder, sta chiedendo ai procuratori di accusare AA di “ferite intenzionali”, che potrebbero vederlo condannato a una pena fino a sei anni se dichiarato colpevole.

Tugce ha dichiarato ai media locali: “Voglio che la gente prenda come lezione quello che ho passato. Non starò zitta e spaventato dalla persona che mi ha fatto questo. Combatterò in tribunale fino alla fine. ”

Il suo avvocato Onder ha detto: “La vita di una ragazza è diventata un incubo. Ha presentato una denuncia penale contro la persona che ha fatto questo solo 2 anni dopo. La faccia di Tugce mostra tutta la tortura che ha attraversato. “

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.