Esami di maturità 2019, come si calcola il credito scolastico

Esami di maturità 2019, come si calcola il credito scolastico

Gli esami di Maturità 2019 saranno caratterizzati dalla novità del calcolo del credito scolastico.

I cambiamenti riguardano l’attribuzione del credito stesso. Quello su cui vale maggiormente la pena concentrarsi è l’incidenza nell’assegnazione del credito, dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento.

Con le nuove regole, si modifica dunque il punteggio massimo che si può ottenere negli ultimi tre anni passa da 25 a 40 punti.

La novità riguarda in particolar modo l’aumento nell’ambito dell’esame al percorso scolastico.

I 40 punti vengono divisi in questo modo:

max 12 punti per il terzo anno;
max 13 punti per il quarto anno;
max 15 punti per il quinto anno.

Ora possiamo soffermarci sulla comprensione del meccanismo di attribuzione del credito scolastico. Il lavoro viene compiuto innanzitutto dal lavoro del consiglio di classe, grazie alla partecipazione dei docenti che impartiscono insegnamenti a tutti gli alunni o soltanto ad alcuni gruppi.

Di questi fanno parte anche gli insegnanti di religione cattolica e di attività alternative ad essa. Niente da fare per gli studenti che non si avvalgono di questi tipi di insegnamenti.

Il calcolo del credito si basa sulla cosiddetta tabella A, che specifica la corrispondenza tra la media dei voti conseguiti dagli studenti negli scrutini finali per ciascun anno di corso e la fascia di attribuzione del credito scolastico.

C’è poi anche da prendere in considerazione la conversione del credito attribuito negli anni precedenti. In questo senso è importante fare una distinzione tra chi sosterrà l’esame nel 2018/19 e chi lo sosterrà nel 2019/2020:

chi affronterà l’esame nel corrente anno scolastico avrà il credito “vecchio” del III e IV anno da convertire, nuovo per il quinto;
chi affronterà l’esame nel 2019/20 avrà il credito “vecchio” del III anno da convertire, nuovo per il quarto e il quinto.

In questo caso il puno di riferimento è la media dei voti conseguiti dagli studenti negli scrutini finali. A questa corrisponde una determinata la fascia di attribuzione del credito scolastico.

I percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento hanno un peso particolare sull’attribuzione del credito

Il credito scolastico dipende dalla media dei voti, così come le competenze traversali e l’orientamento.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.