Ricorso Test Medicina 2018: modifiche alla graduatoria e ammessi con riserva

La parola del giorno è: ricorso. Ormai nei forum e sui social network non si parla d’altro che di ricorso al test Medicina 2018. Sono in tanti, anzi tantissimi, gli studenti che non sono stati ammessi alle facoltà di Medicina e Chirurgia e che quindi avrebbero deciso di procedere per vie legali a seguito di presunte irregolarità.

A quanto pare infatti, secondo quanto riferiscono gli studenti di varie città, sembrerebbe che che vi siano state riscontrate delle irregolarità durante la prova d’ingresso.

Scopri le news relative al ricorso.







Ma cosa è accaduto veramente durante il test d’ammissione?

Gli studenti si sono dunque riuniti e mobilitati per presentare un maxi ricorso contro il Miur. Ma chi avrà ragione?

La battaglia legale è ovviamente ancora agli inizi, tanto che molti avvocati stanno ancora raccogliendo firme e nominativi.

Ma se i ricorsi dovessero andare avanti con esiti positivi, è chiaro che potrebbero esserci delle modifiche alla graduatoria, oppure degli ammessi con riserva. Ma staremo a vedere.

Secondo quanto riferisce il portale Consulcesi sembrerebbe che tali irregolarità siano state riscontrate in particolar modo dagli studenti del Centro Sud.

Ecco quanto dichiara Massimo Tortorella, presidente Consulcesi: “Anche quest’anno vogliamo dare voce a chi chiede meritocrazia e rispetto delle regole e lo faremo non solo in tribunale, ma anche attraverso le dirette testimonianze dei ragazzi che si rivolgono a noi”.

Punteggio minimo professioni sanitarie 2017

Vi ricordiamo inoltre che a sostenere il test d’ammissione per le facoltà di Medicina e Chirurgia sono stati circa 67 mila persone. I posti disponibili a livello nazionale sono meno di 10 mila.

Test Medicina 2017 domande: risposte aggiornamento

Continuate a seguirci per avere aggiornamenti sulla nostra pagina facebook SCUOLA E CONCORSI. Qui troverete news anche sul mondo della scuola e del lavoro.

Se volete segnalarci qualcosa potete farlo contattandoci tramite social network oppure con un messaggio qui sul nostro portale.

Il nostro motto è: diamo voce a chi voce non ne ha.



Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.