Stipendi Noipa maggio: il 23 l’accredito, per gli arretrati cedolino straordinario

Cedolino Noipa marzo 2017: come fare se non funziona o non si riesce ad accedere

Il cedolino Noipa relativo al mese di maggio, è già visibile per il personale della scuola. Domani 23 sarà il giorno utile per l’accredito delle spettanze del mese. L’attesa, però, non è solo per il cedolino mensile, ma per quello degli arretrati.

Se gli arretrati verranno erogati a maggio le tabelle saranno aggiornate.







Per i tre mesi marzo/maggio 2018, infatti, ci saranno da 85 a 110 euro in più per ciascun mese, a seconda della fascia stipendiale. Quindi da 255 a 330 in più rispetto alle precedenti tabelle.

Sono cifre al lordo delle ritenute erariali che incidono, mediamente, per un terzo circa. Complessivamente gli arretrati netti potranno variare dai 400 ai 600 euro.

L’emissione e l’esigibilità rappresentano l’inizio e la fine della procedura relativa al pagamento delle competenze.

Nel dettaglio, l’emissione corrisponde alla fase in cui NoiPa raccoglie ed elabora tutte le informazioni utili al pagamento.

Esistono 3 differenti tipi di emissione:

Ordinaria: elaborazione stipendio mensile;
Urgente: elaborazione arretrati a credito o stipendi relativi a periodi passati;
Speciale: elaborazione competenze personale scuola e volontari Vigili del fuoco e altre tipologie particolari di arretrati.
L’esigibilità rappresenta invece la data in cui viene effettuato l’accredito del pagamento presso il proprio istituto di credito.

E’ dunque la fase in cui l’importo spettante si rende disponibile al beneficiario.

Le date di esigibilità sono le seguenti.

23 di ogni mese: rata ordinaria;
27 di ogni mese: rata ordinaria comparto Sanità;
entro 10 giorni lavorativi dal termine Emissione Urgente e Speciale.







Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.