Graduatorie di istituto: come inoltrare nuovamente la domanda in caso di errore

Graduatorie II e III terza fascia: titoli e punteggi irregolari, scattano i controlli

Dopo il no del ministro Fedeli alla proroga, almeno per il momento, in merito alla questione delle Graduatorie di istituto arriva la notizia che fino al 25 luglio è possibile annullare l’inoltro e scegliere nuovamente le sedi.

E’ una circostanza che riguarda alcuni docenti che hanno già compilato il modello B ma che si sono resi conto di aver fatto degli errori. In alcuni, casi, in realtà i più frequenti, ci sono docenti che si sono accorti di non aver messo una spunta delle supplenze inferiori a 10 giorni nell’infanzia e primaria da parte di aspiranti interessati.

Ebbene in questo caso fino al 25 luglio è possibile annullare l’inoltro già effettuato. Il tutto certo non aiuta a smaltire le pratiche ancora inattive, ma è una opportunità che è giusto segnalare.

Come fare? Il docente interessato a questa opportunità l’utente può visualizzare il modello precedentemente inserito/inoltrato facendo click su “visualizza”. Oppure è possibile annullare l’operazione di INOLTRO. Fondamentale tenere presente che ogni inoltro annullato deve essere seguito da nuovo INOLTRO affinchè la domanda sia presa in considerazione nella produzione delle graduatorie.

L’aspirante digita il codice personale dopo aver selezionato il bottone ANNULLA INOLTRO. In questo modo il sistema annulla l’operazione di inoltro e cancella la domanda riportandola nello stato di NON INSERITA.

Fondamentale a questo punto riprocedere al nuovo inserimento della domanda che quindi dovrà nuovamente essere compilata, con inserimento del codice personale e nuovo inoltro.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.