Diplomati magistrale in Gae: termini scaduti per ricorsi collettivi

Graduatorie ad esaurimento: tutto da rifare dopo esclusione docenti abilitati TFA e PAS

Passano i mesi ma i candidati in possesso del diploma magistrale abilitante restano nel caos. C’è ancora molta confusione e attesa in merito al possibile inserimento all’interno delle Gae (Graduatorie ad esaurimento).

Ora si è in attesa della decisione da parte della Plenaria. Al momento però non si conosce ancora una data.

Tutti i candidati che hanno presentato ricorso sono in attesa di un riscontro. Gli esiti però tardano ad arrivare e questo solleva molta preoccupazione.




Precisiamo inoltre che i termini di impugnazione per presentare ricorso presso il Tar o il Presidente della Repubblica sono scaduti.

Questo significa che bisognerà aspettare che il Miur pubblichi un nuovo decreto relativo all’aggiornamento delle Gae.

In assenza di tale decreto non sarà possibile presentare una nuova azione legale collettiva.

Ma cosa si può fare in alternativa? Una delle possibilità – spiega l’avvocato Michele Bonetti – è quella di presentare “Un ricorso individuale davanti al Giudice del lavoro.

Siffatta procedura, avente natura e presupposti diversi rispetto ai ricorsi collettivi predetti, è soggetta, ad oggi, ad un orientamento particolarmente diversificato che ci dissuade dal consigliarla se non per casi del tutto peculiari”.

Si precisa inoltre che i ricorsi per le immissioni all’interno delle Gae non sono solamente riservati ai diplomati magistrale.

Possono presentare ricorso anche tutti i candidati che sono in possesso di altri titoli come il tfa, pas, ecc.




Ad oggi la situazione resta ancora in stand by. Negli ultimi mesi il Tar si è pronunciato in modo differente per i vari ricorsi.

Nel mese di dicembre ad esempio ci sono stati diversi esiti negativi. Il Tar ha rigettato il ricorso di alcuni ricorrenti in possesso del diploma magistrale abilitante.

Ricordiamo però anche gli esiti positivi di altri ricorsi. A preoccupare maggiormente i candidati sono proprio questi pareri non conformi e discontinui.

Per restare aggiornati su tutte le novità e gli aggiornamenti vi invitiamo a seguirci sulla nostra pagina facebook.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.