Carta del docente: rendicontazione 2016/2017 ecco come fare

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato una circolare relativa alla rendicontazione della carta del docente.

In particolare i docenti che hanno iniziato ad usufruire del bonus di 500 euro dovranno presentare la rendicontazione delle somme spese nel periodo dal 1 settembre 2016 fino al 30 novembre 2017.

Tutti i docenti interessati possono collegarsi sul sito ufficiale della carta del docente e generare un’autodichiarazione delle somme già spese nel periodo indicato sopra.




Oltre alla cifra, gli insegnanti dovranno anche indicare gli ambiti relativi ai bene o ai servizi comprati.

Questa autocertificazione contenente le indicazioni relative alle spese sostenute, spiega il Miur all’interno della circolare, dovrà essere generata entro il 28 aprile 2017.

Se i candidati non presenteranno l’autocertificazione entro il termine indicato dal Ministero dell’Istruzione, non potranno più richiedere il rimborso delle spese sostenute.

Tutti i docenti che presenteranno il documento di richiesta del rimborso delle somme anticipate, dovranno andare presso la segreteria della scuola dove lavorano entro il 20 maggio 2017.

In tale occasione i docenti dovranno presentare la copia dell’autocertificazione inoltrata e gli scontrini o le fatture relative alle spese sostenute nel periodo che va dal 1 settembre 2016 fino al 30 novembre 2017.

Anche in questo caso, se il docente non rispetta i termini indicati dal Miur (20 maggio) non potrà usufruire del rimborso delle spese sostenute. E quindi non saranno rimborsabili.




All’interno della circolare del Ministero dell’Istruzione si precisa che la visualizzazione e presa in carico della pratica; la gestione delle autodichiarazioni e la validazione delle spese dovranno essere effettuate dagli istituti scolastici entro la data stabilita del 15 giugno 2017.

Allo scadere di questo termine indicato dal Miur, tutte le pratiche saranno comunque ritenute chiuse e l’intero importo dell’istanza di rimborso è considerato quale “spesa non rendicontata”. Quindi il docente non sarà rimborsato.

Per tutti gli altri aggiornamenti in merito al mondo della scuola vi consigliamo di collegarvi alla nostra pagina facebook Scuola e Concorsi.




Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.