Prima prova esame avvocato 2016: consigli pratici






Prosegue lo studio degli aspiranti avvocati. Ancora pochi giorni e presto si troveranno ad affrontare la prima prova scritta dell’esame avvocato 2016.

Così come indicato sul bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale, le prove scritte si svolgeranno in data 13-14-15 dicembre 2016.

Il giorno 13 i candidati dovranno fare i conti con il parere scritto in materia di diritto civile.

Il giorno 14 i candidati dovranno redigere un parere scritto in materia di diritto penale.

Nelle prime due prove i candidati potranno scegliere tra due diversi titoli.

Il giorno 15 dovranno redigere un atto giudiziario a scelta tra diritto civile, diritto penale e diritto amministrativo.


L’esame d’abilitazione per la professione d’avvocato non è facile, soprattutto le tre prove scritte.





Ogni anno il numero dei candidati che non vengono ammessi a sostenere la prova orale è elevato.

Ma ora qualche piccolo consiglio pratico utile per affrontare al meglio la prova scritta.

La sera prima dell’esame andate a dormire presto. Dovete arrivare all’esame riposati e più calmi possibili.

Occhio alla gestione del tempo. Avete 7 ore di tempo per fare l’elaborato. Prima fate la brutta e poi ricopiate in bella. Cercate di leggere bene la traccia e cercate di evidenziare quali sono i punti chiave e dunque la fattispecie giuridica.

Decidete quali sono le opinioni dottrinali che andrete ad esprimere nella vostra trattazione.

Attenzione a non andare fuori traccia.

Una volta che avete le idee chiare iniziate a scrivere lo schema. Non distraetevi e rimanete calmi e concentrati.

Vi consigliamo di fare uno schema in modo tale da non dimenticare quali sono i punti chiave.

Dopo lo schema potete iniziare a scrivere in brutta.

Leggi qui info su concorso cancellieri.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.