Concorso scuola 2016: programmi divisi per classi di concorso




E’ stata pubblicata la bozza dell’allegato A del bando relativo al concorso scuola. Il bando per il concorso docenti verrà pubblicato il 1 febbraio 2016. Queste le ultime notizie che arrivano dal Miur.

Tutti i candidati interessati a presentare domanda d’iscrizione per il concorso scuola 2016, dovranno collegarsi e iscriversi al portale istanze on line.

Tra i requisiti d’accesso al concorso a cattedra c’è il titolo di abilitazione all’insegnamento.

Ma cosa studiare? Facciamo riferimento al programma della classe di concorso A 46 – SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE

Le tipologie della prova per il concorso scuola 2016 sono:

1 Prova scritta: avvertenze generali
1 Prova orale: avvertenze generali.

I candidati devono dimostrare di essere in possesso di adeguate conoscenze e competenze nei seguenti ambiti disciplinari.

Leggi le ultime comunicazioni per i dipendenti della pubblica amministrazione sul portale del Noipa.

– I caratteri generali dell’ordinamento giuridico. I sistemi di civile law e common law.





– Regole, norme sociali e norme giuridiche. Atti e fatti giuridici.

– Soggetti e rapporti giuridici.

– Il sistema delle fonti del diritto.

– Validità ed efficacia delle norme giuridiche.

– Tutela giurisdizionale dei diritti.

– Interpretazione delle norme giuridiche.

Qui per leggere il bando del concorso scuola sul sito Gazzetta Ufficiale.

Il diritto pubblico

– Ordinamento internazionale, Unione Europea ed elementi costitutivi dello Stato.

– Forme di Stato, forme di governo e sistemi elettorali.

– Le trasformazioni delle istituzioni dallo Statuto Albertino alla Costituzione repubblicana.

– Il Governo.

– Il Parlamento.

– Il Presidente della Repubblica.

ecc.

Principi di diritto civile.

Qui sotto una parte del programma relativo alla CLASSE A 60 – TECNOLOGIA NELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

1 Prova scritta
1 Prova orale

– I materiali. Classificazione. Principali proprietà.

– Metalli e leghe: a) L’estrazione dei minerali; b) Ghisa e acciaio; c) Materiali metallici

– ferrosi. Materiali plastici.
– Ceramici e vetro.
– Materiali naturali.
– Compositi naturali e sintetici.
– Fibre tessili e tessuti.

– La trasformazione industriale dei materiali: a) I processi primari; b) I processi di fusione; c) I processi di formatura; d) Le lavorazioni secondarie.

– I processi di fabbricazione e di assemblaggio.
– Il riciclaggio.
– L’energia
– Calore e lavoro meccanico.
– Fonti e forme di energia.
– I combustibili fossili.
– Fonti rinnovabili e alternative.
– La produzione di energia elettrica

Per aggiornamenti e news seguiteci su facebook.

Readers Comments (1)

  1. Salve sono Antonia da Termoli .vorrei sapere riguardo al tfa che uscirà spero a breve, se le classi di concorso verso cui verteranno le prove, potranno essere più di una oppure no e se il tirocinio sarà obbligatorio seguirlo nelle sedi universitarie della regione (in quel caso dovrei viaggiare campobasso o pescara) oppure presso una qualunque scuola della mia città come spero (avendo sentito parlare anche di tirocinio diretto e indiretto) . spero vogliate aiutarmi a chiarire le idee.. . Vi ringrazio moltissimo Antonia D’Adderio

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.